#156 - 25 aprile 2016
AAAAA ATTENZIONE - Amici lettori, questo numero resterà  in rete fino alla mezzanotte di venerdi1 luglio, quando lascerà  il posto al numero 310. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, può durare all'infinito" (Jacques Attali) "I due giorni più¹ importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perchè" (Mark Twain) "L'istruzione è l'arma più potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) «La salute non è un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perchè i servizi sanitari siano accessibili a tutti». Papa Francesco «Il grado di civiltà  di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bensì nella capacità  di assistere, accogliere, curare i più deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civiltà  di una nazione e di un popolo». Alberto degli Entusiasti "Ogni mattina il mondo è un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminosità , vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna)
Humour (non sempre) per riflettere

Cronache cittadine

Amerigo - Storie da utopia

Il Delitto di Laura Palmerini

112^ puntata

di Alessandro Gentili

L'altra sera si è disputata l'ultima partita di campionato del Girone Dolomitico.
Partita di calcio, ovviamente. A far mandare in visibilio i tifosi locali presenti, è stata la prestazione del loro capitano, Franceschiello Rotti, che a 40 anni suonati, ha fatto vincere la squadra a dispetto dell'allenatore Luciano Palletti, che non voleva farlo giocare.
Franceschiello ha fatto due gol negli ultimi cinque minuti. La moglie Ilaria e i loro tre figli hanno portato in trionfo Franceschiello. Intervistato dalle tivvù locali e nazionali, l'eroe della serata ha rilasciato questa dichiarazione:
" Dedico questa serata e questa vittoria a tutte le nostre istituzioni che, col loro esempio, la loro onestà, il loro lavoro, mi hanno dato la spinta necessaria per poter giocare a questi livelli. In un paese come il nostro, senza disoccupazione, con le tasse ridotte e con il probo esempio di un'onestà indefettibile, è un onore segnare due gol alla mia età. Spero dunque che i miei tre figli, mia moglie, i miei suoceri e, soprattutto, mio cognato, sappiano ben ricambiare quanti si sacrificano per mandare avanti questo straordinario paese. Invito dunque mio cognato a non avvantaggiarsi del mio nome per scavalcare le prenotazioni alla ASL e anche a fatturare tutti i lavori della sua officina. Invito altresì mio cognato a portare a cena la mamma almeno nel giorno del suo compleanno e magari a pulirle la cucina quando va a pranzo da lei. Sono convinto, inoltre, che pure mia suocera dovrebbe smetterla di lamentarsi dei pannoloni stretti perchè una misura più grande non c'è. Anche se bagna il lenzuolo la notte, non fa niente, e dai! Un caro saluto ai Presidenti Italiani che governano con saggezza e lungimiranza."
Franceschiello è scoppiato in un liberatorio pianto, mentre la moglie Ilaria è stata vista battibeccare col fratello.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.