#155 - 18 aprile 2016
AAAATTENZIONE - CARA AMICI LETTORI, DA QUESTO NUMERO IL GIORNALE DIVENTA MENSILE. LE NUOVE USCITE SARAN- NO AL PRIMO GIORNO DI OGNI MESE. iL NUOVO NUMERO 353 SARA' IN RETE IL GIORNO 1° lUGLIO. BUONA LETTURA A TUTTI. Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà  a massacrare gli animali non conoscerà  ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Humour (non sempre) per riflettere

Appuntamenti

di Giuseppe Sanchioni

Un paio di giorni fa sono andato alla ASL di competenza per prenotare una visita, che naturalmente sarà fra sei mesi, il 5 ottobre. Naturalmente del 2016, anche se non era così scontato.
Al momento mi sono un po’ stranito e sono andato via molto contrariato. Ma poi, a casa, nella tranquillità ho avuto modo di riflettere su quanto accaduto. E finalmente ho capito. Come d’incanto mi si è svelato il sottile ragionamento che c’è dietro e la nobile finalità di queste procedure. Colpirli tutti per educarli.
E alla fine, riflettendoci bene, ho dovuto riconoscere la loro saggezza e devo ammettere che sono d’accordo con loro.
E cioè, basta con la gente che si ammala casualmente. Ti vuoi ammalare quando ti pare? Sei libero di farlo, ma poi non ti lamentare per i tempi. Perché tutti prendete l’influenza d’inverno? Che poi le industrie farmaceutiche devono fare i doppi turni per produrre i vaccini? Questo porta ad una disorganizzazione, con continue forniture alle farmacie, continue ricette dei dottori, un viavai continuo, un caos.

Possibile che dopo anni e anni di consigli sulle partenze intelligenti, ancora non avete capito che vi dovete ammalare a scaglioni? Suddividetevi per mesi. Fate in modo che anche la sanità si possa organizzare con le medicine, il personale, le ferie, gli ambulatori, gli ospedali. Altrimenti peggio per voi: dovete aspettare la visita e poi la cura.
Volete risolvere il problema? Dividetevi in più stagioni. Mettetevi d’accordo con i vicini, con i vostri parenti. Evitate gli orari ed i periodi di punta. Altrimenti fate la fila e aspettate, senza lamentarvi!
Malgrado tutto, avete deciso di ammalarvi? Scegliete un periodo tranquillo, organizzatevi per tempo. Prenotate già tutti gli esami che vi serviranno. Cercate di organizzarvi la vita. Evitate i periodi delle feste. Evitate i ponti, anzi fateli pure voi.
Se proprio non lo volete fare per migliorare la sanità fatelo almeno per essere originali: prendetevi una polmonite appena prima dell’estate, diciamo tra Pasqua e luglio. Un periodo tranquillo. Non rompetevi tutti una gamba d’inverno sulla neve: cercate di rompervela in autunno facendo shopping.
Siate furbi: è meglio anche per voi!

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertà di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.