#153 - 4 aprile 2016
AAAA. ATTENZIONE - Cari Lettori, questo numero resterà in rete fino a venerdi 23 agosto, quando cederà il posto al n° 245. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora per voi ecco qualche massima: Meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio (O. Wilde) - Riesco a resistere a tutto tranne che alle tentazioni (O. Wilde) - Un banchiere è uno che vi presta l'ombrello quando c'è il sole e lo rivuole indietro appena comincia a piovere (M. Twain) - Il vantaggio di essere intelligente è che si può fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile (W. Allen) - Sembra che io abbia una costituzione che non regge l'alcol e ancor meno l'idiozia e l'ignoranza (J.Kerouac) - Non discutere mai con un idiota, la gente potrebbe non notare la differenza (A. Block) -
conoscenza

Una anticipazione utile per il XXVIII Congresso della Société de Linguistique Romane

Accademia Nazionale dei Lincei - Roma

I libri che hanno fatto l'Europa

Manoscritti latini e romanzi
da Carlo Magno all'invenzione della stampa

Inaugurata presso l’Accademia Nazionale dei Lincei la mostra: I libri che hanno fatto l’Europa.

I libri che hanno fatto l'EuropaI libri che hanno fatto l'Europa

In quest’epoca di grandi contraddizioni, caratterizzata dalla crisi economica, dall’instabilità politica, da guerre e flussi migratori, l’Europa si trova ad interrogarsi in maniera profonda sulla propria identità culturale. Visioni isolazionistiche dell’Europa si scontrano con altre più ampie e cosmopolite.
La complessità della cultura europea, la sua natura non univoca, si riflette nell’ampia pluralità di culture e di libri dai quali è stata trasmessa.

I libri che hanno fatto l'EuropaI libri che hanno fatto l'Europa

Scopo della Mostra è dunque rappresentare materialmente, attraverso alcune opere fondamentali e attraverso l’evoluzione della forma-libro dalla riforma carolina alla rivoluzione gutenberghiana, il complesso percorso storico-culturale che ha portato dalla cultura e letteratura classico-cristiana e mediolatina alla cultura europea occidentale.

I libri che hanno fatto l'EuropaI libri che hanno fatto l'Europa

La mostra intende con ciò offrire materiali di studio e meditazione sulla formazione dell’identità europea anche al XXVIII Congresso della Société de Linguistique Romane, che si terrà a Roma dal 18 al 23 luglio 2016 presso l’Accademia Nazionale dei Lincei e la “Sapienza” Università di Roma, coinvolgendo molte centinaia di studiosi di ogni parte del mondo e in particolare europei.

I libri che hanno fatto l'EuropaI libri che hanno fatto l'Europa

La mostra presenta complessivamente 180 codici, in gran parte della Biblioteca Corsiniana dell’Accademia dei Lincei e in parte in prestito dalle altre grandi Biblioteche pubbliche romane (Angelica, Casanatense, Nazionale, Vallicelliana).
Settanta saranno rappresentati da fotografie offerte dalla Biblioteca Apostolica Vaticana, che eccezionalmente presterà anche quattro importanti manoscritti.

I libri che hanno fatto l'EuropaI libri che hanno fatto l'Europa

I manoscritti, gli incunaboli e le edizioni cinquecentine saranno ordinati attraverso cinque sezioni diacroniche, ulteriormente articolate al loro interno: - I) La tradizione classico-cristiana: Trivio; Quadrivio; Bibbia; Auctores; I padri fondatori; - II) Verso la nuova cultura europea: Enciclopedie; Trattati di scienza; - III). La nuova cultura europea: Diritto; Aristotelismo; Agiografia e letteratura didattica; Storiografia, Epica, Romanzo; Lirica; laudari e sacre rappresentazioni; - IV). Il primo canone: Dante; Petrarca; Boccaccio; - V). Verso la Modernità.

SULL'AMORE - L'amore ha le sue ragioni che la ragione non conosce (B. Pascal) - L'amore nasce di nulla e muore di tutto (A. Karr) - L'amore rende valoroso anche il codardo (Plutarco) - L'amore non va pronunciato, va dimostrato (Aphoriistikon) - Coloro che vivono d'amore vivono d'eterno (E. Verhaeren) - Amore non è amore se muta quando trova un mutamento (W. Shakespeare) - L'amore è la saggezza dello sciocco e la follia del saggio (S. Johnson9