#150 - 7 marzo 2016
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 3 agosto, quando lascerà il posto al numero 224. BUONA LETTURA A TUTTI - ORA, PER VOI AMANTI DEGLI ANIMALI : E' una gran vergogna spargere il sangue e divorare le belle membra di animai ai quali è stata tolta violentemente la vita (Empedocle) - La caccia, se non è per la sopravvivenza, è una forma di guerra (J. W. von Goethe) - L'uomo si differenzia dagli animali perchè è assassino ( E. Fromm) - Torturare un toro per il piacere, per divertimento, è molto più che torturare un animale, è torturare una coscienza ( V. Hugo) - Un gatto non dormirebbe mai sopra un livbro mediocre (H. Weiss) - Il cane è la virtù che, non pogtendo farsi uomo, s'è fatta bestia (V. Hugo) - Se raccoglierete un cane affamato e lo nutrirete non vi morderà, ecco la differenza tra l'uomo e il cane (M. Twain) -
Editoriale

La Guerra

di Dante Fasciolo

La GuerraLa Guerra

Mai più la guerra.
Mai più la guerra.
Parole pronunciate con forza
da Papi contemporanei e altre personalità religiose,
da politici responsabili e da uomini d’intelletto.

Mai più la guerra gridano forte i popoli
stremati dalla fame e dalla miseria,
privati della casa, del lavoro, della scuola, dell’ospedale
già misere strutture di difficile servizio
piegate e frantumate da bombe e cannoni.

Mai più la guerra gridano forte i popoli
che pur godendo di relativo benessere
si rendono conto che uccidere i fratelli
siano essi neri, bianchi, gialli o rossi
resta pur sempre un’azione disumana
e moralmente contro se stessi e il loro senso di giustizia.

Ci sono uomini cattivi sull’altro fronte
resi guerrieri per malinteso senso di giustizia,
ma con qualche ragione di fondo calpestata.
E il fanatismo ha fatto presto breccia nei loro cuori
colmi di rancore e vendetta…e assurdo senso di conquista.

Fronteggiarli con le loro stesse armi è degradante
E l’esito finale mai scontato.
“Abbattiamoli una volta per sempre”
gridano i facinorosi, politici e affaristi,
ma se abbattere uomini può sembrare facile oltre ogni dubbio….
abbattere le loro idee – sbagliate che siano - è molto più difficile.

Non resta che un lento e tenace lavoro di persuasione,
che lasci l’idea dell’esportazione della democrazia
laddove la democrazia deve fiorire per spontanea vocazione.
Lavorare impiegando risorse destinate alla guerra
In missioni diplomatiche e di "intelligence",
perché saranno i loro frutti maturi
a sfamare il desiderio di pace e di serenità
di cui ogni popolo ha diritto.

La GuerraLa Guerra

PROVERBI ROMANESCHI - Rigalà èmmorto, Donato sta ppe' morì, Tranquillo se lo so n'groppato e Pazienza sta ar gabbio - La farfalla tanto gira al lume finchè s'abbrucia l'ale - Er gobbo vede la gobba dell'antri gobbi ma nun riesce a trovasse la sua - Oro e argento in core, mànneno a spasso fede, speranza e amore - Cent'anni de pianti nun pagheno un sordo de debiti - Qanno te sveji cò quattro palle, er nemico è alle spalle - Non sputà in cèlo che te ricasca 'n bocca! - Mejo puzzà de vino che d'acqua santa -