#105 - 22 settembre 2014
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero rester in rete fino alla mezzanotte del giorno 27 gennaio quando lascer il posto al numero 300. ORA per VOI un po' di SATIRA - Finch ti morde un lupo, pazienza; quel che secca quando ti morde una pecora ( J.Joyce) - Lo sport l'unica cosa intelligente che possano fare gli imbecilli (M.Maccari) - L'amore ti fa fare cose pazze, io per esempio mi sono sposato (B.Sorrel) - Anche i giorni peggiori hanno il loro lato positivo: finiscono! (J.Mc Henry) - Un uomo intelligente a volte costretto a ubriacarsi per passare il tempo tra gli idioti (E.Hemingway) - Il giornalista colui che sa distinguere il vero dal falso e pubblica il falso (M. Twain) -
Fumetto

a cavallo tra boom e crisi economica

Kriminal

Per la prima volta , appaiono anche scene erotiche
di donne procaci, ritratte nude
La cosa crea un certo scandalo
e Kriminal diventa oggetto di censura

di Giada Gentili

KriminalKriminalKriminal

Kriminal si inserisce nell'onda noir del fumetto italiano inaugurata agli inizi degli anni sessanta con Diabolik a cui ha saputo imporre alcune sostanziali innovazioni. La tipica atemporalità delle storie viene inoltre integrata da una trama di fondo - la vita del protagonista, Anthony Logan - che si dipana albo dopo albo.
Kriminal è un fuorilegge complesso e tormentato dal suo passato, decisamente fuori dagli schemi tradizionali dell'epoca in cui è stato creato. Le storie sono ambientate in un mondo fatto di persone corrotte, perverse e prive di scrupoli ma, per la prima volta in un fumetto noir, appaiono anche scene erotiche di donne procaci, ritratte in lingerie o addirittura completamente nude (seppure di schiena). La cosa crea un certo scandalo e Kriminal diventa oggetto di numerosi casi di censura e sequestro, a causa dei contenuti troppo espliciti per l’epoca.

KriminalKriminalKriminal

Il grande successo di Kriminal è da attribuire, oltre agli argomenti trattati che, nonostante tutta la pubblicità negativa, incuriosiscono e attraggono il pubblico, allo stile grottesco di Magnus, imitato anche dagli altri disegnatori della serie. Kriminal è un personaggio di spicco del fumetto, creato nell'agosto del 1964 da Max Bunker (al secolo Luciano Secchi, testi) e Magnus (al secolo Roberto Raviola, disegni), qui alla loro prima fortunata collaborazione artistica.
Stiamo parlando di archeologica del fumetto, mi rendo conto e, per le nuove generazioni come la mia, i racconti di questo tipo (lo dico senza polemica) fanno sorridere. Occorre avere una macchina del tempo (tipo "Ritorno al futuro") e immergersi nella realtà di quegli anni per capire il successo straordinario di questo fumetto. Perfino i nomi di questi personaggi (Kriminal, Satanik, Diabolik) con quella consonante finale denotano un'epoca, un gusto, un target ingenuo ma preciso. Questi fumetti spopolavano tra i giovanissimi perchè tentavano di abbattere delle barriere: come si può tenere il fiato a favore di criminali che la fanno franca? Ma era il tempo del boom economico che stava per finire. Era il tempo del sessantotto e dell'imminente crisi petrolifera, i primi attentati terroristici. Stava finendo un'epoca: hanno in qualche modo anticipato il futuro? Sono stati dei profeti?

KriminalKriminalKriminal

Papa Giovanni scomunica Fidel Castro, Eichmann viene giustiziato, l'Algeria va al referendum per staccarsi dalla Francia, muore Marilyn Monroe, l'atollo di Mururoa diviene il luogo giusto per i test nucleari francesi. Diabolik è arrivato nel 1962, mentre Satanik è contemporaneo di Kriminal. Si dice che gli artisti abbiano sempre preannunziato i nuovi tempi. Il 17 febbraio 1967 i fratelli Cimino vengono ammazzati a Roma. Roma scopre la malavita, gli americani intensificano i bombardamenti in Vietnam, muore Luigi Tenco....

KriminalKriminalKriminal

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessit di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidariet tra singoli e le comunit, a tutte le attualit... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicit e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.