#137 - 12 ottobre 2015
AAAATTENZIONE - Cari amici lettori, questo numero rimarrà  in rete fino alla mezzanotte del 10 dicembre quando lascerà  il posto al n. 297. BUONA LETTURA A TUTTI . Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà  a massacrare gli animali non conoscerà  ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Poesia

Si può ragionare con i piedi?
Ho deciso di liberarli dalle scarpe
ed ho cominciato a camminare a piedi nudi su prati e sentieri.
Ecco la mia riflessione.

A piedi scalzi

di Antonio Bruni

Fa male e fa bene
il piede indifeso
poggiato sull’erba
che ghiaia nasconde
1
il corpo vacilla
la testa concentra
su sforzo fachiro
la voglia di andare
2
si sporca la pianta
baciando la terra
la tenera pelle
si sogna callosa
3
a stento procede
se punge insolente
riscopre le dita
anonime e chiuse
4
ardisce di fare
la presa del suolo
ed imita mani
stringendo la terra
5
aiuta ad alzarsi
in retta postura
trovare equilibrio
poggiato su piante
6
da breve esercizio
di pochi minuti
si passa nei giorni
a tratti più lunghi
7
la sfida alle spine
ai tagli insidiosi
ai passi maldestri
a incaute torsioni
8
il piede trasmette
la calma al cervello
pensare pedestre
aiuta ragione
9
sentire agli estremi
la rete nervosa
dormiente svegliarsi
lanciare segnali
10
aprire canali
che migrano in corpo
percorso totale
su in alto alla testa
11
da lieve dolore
dell’essere scalza
persona si spinge
ad alta intuizione.
12

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.