#131 - 15 giugno 2015
AAAA. ATTENZIONE - Cari Lettori, questo numero resterà  in rete fino a venerdi 3 giugno quando cederà  il posto al n° 274. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora per voi ecco qualche massima: Meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio (O. Wilde) - Riesco a resistere a tutto tranne che alle tentazioni (O. Wilde) - Un banchiere è uno che vi presta l'ombrello quando c'è il sole e lo rivuole indietro appena comincia a piovere (M. Twain) - Il vantaggio di essere intelligente è che si può fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile (W. Allen) - Sembra che io abbia una costituzione che non regge l'alcol e ancor meno l'idiozia e l'ignoranza (J.Kerouac) - Non discutere mai con un idiota, la gente potrebbe non notare la differenza (A. Block) -
Editoriale

Bilderberg

di Dante Fasciolo

Bilderberg: in pochi sappiamo cos’è veramente,
e tra i pochi, in molti ne ignoriamo gli effetti più veri.
Sappiamo solo che si tratta di un albergo dei paesi bassi
ove periodicamente si riuniscono gli uomini più importanti del mondo.

Scienziati, artisti, letterati, poeti, uomini di buon senso…
…verrebbe da pensare; invece no!
Gli uomini che si riuniscono quasi clandestinamente
sono i Big del mondo economico, industriale, finanziario…

Hanno l’obbligo del silenzio, e quello del segreto.
Qui si decidono le sorti del mondo, piaccia o non piaccia.
I progetti sono universali, globali,
e non guardano nessuno in faccia.

Non potrebbe essere altrimenti,
i Big che qui prendono decisioni sono i rappresentanti di quell’1%
che domina il restante della popolazione mondiale,
che guida risorse, lavoro, commerci, conflitti, guerre.

Hanno un bel po’ da fare,
a giudicare l’impietosa situazione in cui versa la terra.
Ci sono in atto criticità ricorrenti
e sempre più drammatica si fa la vita degli uomini.

I cambiamenti climatici impongono politiche severe,
il rapporto uomo-lavoro diventa labirinto.
Lo sfruttamento delle risorse distrugge interi territori,
fame e disperazione spingono all’esodo.

Ovunque sorgono infamanti dittature,
e paesi democratici soffocano libertà elementari.
Conflitti armati occultamente finanziati favoriscono affari ,
proliferano le armi, gonfiano i Cavou delle banche…

Tutto questo i Big di Birderberg lo sanno,
e in ciascuno di noi cresce la speranza
che facciano qualcosa per cambiare in meglio la vita del pianeta…
e invece no! La voce della foresta è più forte.

Come possono i potenti rinunciare al potere?
Come possono sciogliere le trame del profitto?
Come possono allargare al pensiero di giustizia?
Come possono convertirsi alla solidarietà?

Sono domande semplici, che esigono risposte concrete.
Sono domande difficili alle quali i Big riuniti si sottraggono
ormai da troppo tempo; mentre cresce il divario
tra i ricchi e i poveri, tra sopraffazione e sottomissione…

Attenzione, però, cresce anche la consapevolezza del disagio,
cresce la paura di miliardi di uomini per il futuro,
un fiume in piena…e molte armi ormai
sparano ovunque …a mo’ di selfie.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.