#339 - 4 novembre 2023
AAA ATTENZIONE - Questo numero rimarrà in rete fino alla mezzanotte del 1° marzo, quando lascerà il posto al numero 347. Ora MOTTI per TUTTI : - Finchè ti morde un lupo, pazienza; quel che secca è quando ti morde una pecora ( J.Joyce) - Lo sport è l'unica cosa intelligente che possano fare gli imbecilli (M.Maccari) - L'amore ti fa fare cose pazze, io per esempio mi sono sposato (B.Sorrel) - Anche i giorni peggiori hanno il loro lato positivo: finiscono! (J.Mc Henry) - Un uomo intelligente a volte è costretto a ubriacarsi per passare il tempo tra gli idioti (E.Hemingway) - Il giornalista è colui che sa distinguere il vero dal falso e pubblica il falso (M. Twain) -
Cultura e Società

A fronte di un' armonia perduta

Meravigliarci

di Amanzio Possenti

Si riesce ancora a meravigliarsi? Se la meraviglia è rivolta alla natura e alle bellezze del creato penso proprio che la domanda contempli una chiara risposta ampiamente positiva, poiché il fronte del bel vedere sotto i nostri occhi è talmente ricco di armonia e di attrattività che sarebbe difficile sfuggirgli e fingere disinteresse. Se la meraviglia - intesa nel senso dei rapporti umani – ci chiede di considerarla positivamente e in modo preventivo, ebbene pare piena di difficoltà una qualsiasi risposta, visto che tutto sorprende nell’andamento quotidiano della convivenza: sembra rischioso accettare il concetto di meraviglia di fronte a certi comportamenti che non meravigliano più.

Meravigliarci

Ascoltare discorsi astrusi e estremisti, non in chiave politica bensì dal lato delle idee, è ormai effetto giornaliero di imperversanti criteri di massima soggettività; adagiarsi su convincimenti che cadono dall’alto come programmi di giornata è altrettanto pericoloso soprattutto per le comunità alle quali vengono inviati e dove la massa sovente è purtroppo facile all’indottrinamento; lasciarsi trascinare dalla propaganda senza proprio terreno culturale rappresenta una fuorviante autoreferenzialità che alla lunga rivela la pochezza della quale è costituita. Insomma motivi per meravigliarsi negativamente ce ne sono parecchi, fatto salvo il buon senso che invita allo stupirci non in rapida adesione, senza cautela di indagine interiore, bensì a maturare e riflettere. Anche la meraviglia prevede dunque un’azione introspettiva davanti alle facili suggestioni, quelle del va bene tutto e sempre.

Meravigliarci

Restare meravigliati del Bello del Vero, del Nobile e dell’Amore, imparando a viverne la simbiosi - che significa gesto riprodotto per il prossimo, mai nemico - ci rinfranca e ci tiene lontani dal fascino di cose fragili . Proporci come persone in ricerca della meraviglia aiuta a vivere nella pace, dono di meraviglia del Creatore. Del Quale talvolta ci scordiamo preferendo affidarci al nostro ’io’ supponente, non sapendo meravigliarci con amore dell’altro e della Bellezza che è in ognuno. Anche così nascono le guerre.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato.