#122 - 9 marzo 2015
AAAATTENZIONE - CARA AMICI LETTORI, DA QUESTO NUMERO IL GIORNALE DIVENTA MENSILE. LE NUOVE USCITE SARAN- NO AL PRIMO GIORNO DI OGNI MESE. iL NUOVO NUMERO 353 SARA' IN RETE IL GIORNO 1░ lUGLIO. BUONA LETTURA A TUTTI. Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo Ŕ cosý alto da giustificare metodi cosý indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il pi¨ piccolo degli animali Ŕ una delle pi¨ nobili virt¨ che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerÓá a massacrare gli animali non conoscerÓá ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo Ŕ il pi¨ crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si Ŕ capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Humour (non sempre) per riflettere

Cronache cittadine

Storie da utopia

Il delitto di Laura Palmerini

74esima puntata

di Alessandro Gentili

Ne abbiamo per tutti i gusti. Ne avremmo. Non c'├Ę spazio.
Prendiamo un petalo a caso: la parziale distruzione della celebre "Arcaccia", la fontana bimillenaria situata sulla piazza principale di Amerigo, opera del profeta Sternini, di origini bibliche, presunto cognato di Abramo, perch├Ę ne avrebbe sposato una figlia in et├á avanzata.
Lo Sternini, dopo la morte della moglie, sarebbe venuto in Italia, via mare e poi a Roma, via Tevere, dove una piena del fiume lo avrebbe travolto e si sarebbe salvato proprio su una "carcaccia", piccola imbarcazione che i pescatori del Sacro Fiume usavano costruire per la navigazione.

Lo Sternini, in segno di gratitudine, avrebbe poi costruito la "Arcaccia" (di cui sopra) che, nel corso degli anni, sarebbe finita sui monti di Amerigo (come l'Arca di No├Ę sarebbe finita sul monte Ararat, da qui il nome "Arcaccia"). Lo scioglimento dei ghiacciai, avrebbe riportato alla luce la "Arcaccia" che gli abitanti di Amerigo avrebbe poi trasferito sulla piazza dove oggi si ammira.

Il delitto di Laura PalmeriniIl delitto di Laura Palmerini

Qualche giorno fa, in occasione di una partitella tra scapoli e ammogliati (i primi di Amerigo, i secondi austriaci), un gruppo di fanatici tifosi dei secondi ha messo a ferro e fuoco Amerigo, devastando la "Arcaccia".
Mentre Sternini si rivoltava nella tomba, Sgarbi faceva un sopralluogo con la Scelta Civica di Monti, noto appassionato di mosconi, gommoni e altre piccole imbarcazioni estive (Monti usa passare le sue vacanze sulla riviera romagnola perch├Ę la pi├╣ fornita da questo punto. Nello stabilimento dove festeggia il Ferragosto, sulla battigia c'├Ę proprio un moscone con la scritta Scelta Civica, molto fotografato dai turisti soprattutto quelli dell'est, pare che Putin quest'anno abbia prenotato un week end).
Furibonda litigata, parole grosse e insulti. Monti se la prendeva proprio a male e chiamava la moglie, ma Sgarbi, incurante della disfatta di Scelta Civica, si dedicava alla "Arcaccia". Restauro pagato con i soldi suoi. Abbandonato Monti e Scelta Civica nel Grande Nulla del Tempo Proustiano che tutto divora, lo Sgarbi lasciava Amerigo. Intervistato da Dolomiti Pazze (radio locale), lo Sgarbi dichiarava: "Nel destino di Amerigo ├Ę possibile vedere il futuro dell'Italia. Nei danni all'Arcaccia, ├Ę possibile vedere il futuro dell'euro. Nessuno ├Ę escluso. Tutti sono gli invitati ma pochi gli eletti."
Per fortuna sta arrivando Primavera.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit Ŕ realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessitÓ di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietÓ tra singoli e le comunitÓ, a tutte le attualitÓ... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicitÓ e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertÓ di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.