#120 - 16 febbraio 2015
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 3 agosto, quando lascerà il posto al numero 224. BUONA LETTURA A TUTTI - ORA, PER VOI AMANTI DEGLI ANIMALI : E' una gran vergogna spargere il sangue e divorare le belle membra di animai ai quali è stata tolta violentemente la vita (Empedocle) - La caccia, se non è per la sopravvivenza, è una forma di guerra (J. W. von Goethe) - L'uomo si differenzia dagli animali perchè è assassino ( E. Fromm) - Torturare un toro per il piacere, per divertimento, è molto più che torturare un animale, è torturare una coscienza ( V. Hugo) - Un gatto non dormirebbe mai sopra un livbro mediocre (H. Weiss) - Il cane è la virtù che, non pogtendo farsi uomo, s'è fatta bestia (V. Hugo) - Se raccoglierete un cane affamato e lo nutrirete non vi morderà, ecco la differenza tra l'uomo e il cane (M. Twain) -
Musica

All'insegna della buona musica

Fondazione Carispezia e Teatro Civico - La Spezia

Conversazioni Musicali

Si esibiscono Ezio Bosso e Mario Brunello

di Elena Marchini

Le Conversazioni Musicali – 5 incontri a cura di Piero Barbareschi - anticiperanno e prepareranno all’ascolto di “Concerti a Teatro”, la rassegna di musica classica promossa dalla Fondazione al Teatro Civico della Spezia.
Gli incontri si svolgeranno il giovedì prima di ogni concerto, dal 5 febbraio al 30 aprile, nella sede della Fondazione (via D. Chiodo 36, La Spezia), alle ore 18, ad ingresso libero.

Obiettivo delle Conversazioni, aperte a tutti, è offrire un viaggio attraverso la storia della musica, ripercorrendo i diversi stili, autori ed epoche protagonisti della stagione di “Concerti a Teatro”. Prendendo spunto dal programma di ogni singolo concerto, Piero Barbareschi proporrà infatti una guida all’ascolto del concerto dando la possibilità di approfondire gli aspetti musicali più nascosti ed affascinanti, e avvicinando così il pubblico ad un modo più consapevole di vivere la stessa musica.

Conversazioni MusicaliConversazioni Musicali

Giovedì 5 febbraio :“Il mondo compositivo di Ezio Bosso: da J. S. Bach a John Cage e Arvo PärtEzio Bosso è un uno dei musicisti-compositori più conosciuti al mondo della sua generazione, ed è noto al grande pubblico anche per aver scritto diverse colonne sonore per il cinema, in particolare per i film di Gabriele Salvatores.
Alla Spezia suonerà, venerdì 13 febbraio al Teatro Civico (ore 21), insieme al celebre violoncellista Mario Brunello con un programma dal titolo Sulle radici. Attraverso la musica i due artisti hanno cercato di mostrare quante radici possiamo avere; ma anche dove stanno le radici della musica di oggi, e della musica di Ezio Bosso in particolare.
Durante l’incontro in Fondazione Piero Barbareschi presenterà al pubblico un percorso che sintetizza come si è sviluppato il linguaggio musicale dal barocco al minimalismo. Sarà anche l’occasione per approfondire la musica del nostro tempo, rendendola più vicina e piacevole anche per gli ascoltatori non abituali.

Le Conversazioni Musicali proseguiranno giovedì 26 febbraio con un incontro dedicato a “Rossini e Offenbach: Storie di odio e amore nella ville de lumière”; il 26 marzo sarà la volta di “Krystian Zimerman e i grandi pianisti della storia”, a cui seguiranno “Le tre sonate per violino e pianoforte di Brahms” (16 aprile) e “La cultura ebraica nella musica” (30 aprile).

I concerti previsti per il 6 e 31 marzo - "1 aprile e 7 maggio saranno segnalati nel prossimo numero del giornale.
Per informazioni: 0187 258617

PROVERBI ROMANESCHI - Rigalà èmmorto, Donato sta ppe' morì, Tranquillo se lo so n'groppato e Pazienza sta ar gabbio - La farfalla tanto gira al lume finchè s'abbrucia l'ale - Er gobbo vede la gobba dell'antri gobbi ma nun riesce a trovasse la sua - Oro e argento in core, mànneno a spasso fede, speranza e amore - Cent'anni de pianti nun pagheno un sordo de debiti - Qanno te sveji cò quattro palle, er nemico è alle spalle - Non sputà in cèlo che te ricasca 'n bocca! - Mejo puzzà de vino che d'acqua santa -