#306 - 7 maggio 2022
AAAAA ATTENZIONE - Amici lettori, questo numero resterà  in rete fino alla mezzanotte di venerdi1 luglio, quando lascerà  il posto al numero 310. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, può durare all'infinito" (Jacques Attali) "I due giorni più¹ importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perchè" (Mark Twain) "L'istruzione è l'arma più potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) «La salute non è un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perchè i servizi sanitari siano accessibili a tutti». Papa Francesco «Il grado di civiltà  di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bensì nella capacità  di assistere, accogliere, curare i più deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civiltà  di una nazione e di un popolo». Alberto degli Entusiasti "Ogni mattina il mondo è un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminosità , vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna)
Storia

In occasione del 9 maggio - Festa dell'Europa

Ritrovare l'Unione

L’ardimentosa costruzione dell’Unione Europea (avviata, in seguito all’ immane tragedia della seconda guerra mondiale) è stata un’ Impresa di grande lungimiranza da parte degli illuminati politici del vecchio continente (tra i quali i nostri Spinelli e De Gasperi), un’avventura titanica ed ambiziosa, che dovrebbe logicamente completarsi con l’istituzione degli Stati Uniti d’Europa, obbiettivo finora ostacolato in maniera apparentemente insanabile dai coriacei nazionalismi di alcuni paesi sovranisti e populisti, ma anche da condizioni socioeconomiche variabili e contrastanti tra le diverse etnie.

Ritrovare l'Unione

Recenti ed ultimi esempi di tali tendenze disgregatrici è ciò che avviene in Polonia (dove si pretende che le leggi nazionali prevalgano sulle leggi europee) e, ancor più eclatante, l’atteggiamento razzista dei 12 paesi che pretendono di recintarsi con muri anti migranti,……. finanziati dalla ue !

Per riprendere la difficile marcia verso l’unità politica dei 27 paesi, finora non sempre convintamente associati, chissà, quindi, che non convenga, procedere in maniera forse più realistica; attuare, cioè, il meccanismo della “DOPPIA VELOCITÀ”, un espediente più volte auspicato, che possa rispondere alle esigenze ed alle difficoltà dei diversi paesi membri. Sarebbe questa una sfida di civiltà e di consapevolezza.

Ritrovare l'Unione

Ad esempio, i 14 paesi storicamente più evoluti ed affini nelle istituzioni nazionali, nomchè maggiormente propensi all’unione senza se e senza ma (Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Danimarca, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Spagna, Svezia) potrebbero cominciare a realizzare un primo nucleo di un vero e proprio stato federale, con carta costituzionale unica (liberale e democratica), da tutti sottoscritta, e condividere subito le politiche operative, almeno per Ambiente e Salute, Politica estera e Commercio estero; Difesa e Sicurezza. In seguito anche per Sviluppo economico, agricoltura e foreste, \Infrastrutture e trasporti, Beni culturali e turismo, ecc..

Ritrovare l'UnioneRitrovare l'Unione

Finora queste sono state le tappe nei 69 anni della costruzione europea— 1951- Istituzione della CECA (Comunità Europea Carbone e e Acciaio). n.6 Paesi associati: Belgio, Germania, Francia, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi. Obbiettivo: Gestione comune delle risorse carbosiderurgiche. — 1957 – Nascita della CEE (Comunità Economica Europea) obbiettivo: la libera circolazione delle merci in tutto il territorio della comunità. — 1993 – Fondazione dell’UE (Unione Europea), istituita col Trattato di Maastricht. n. 6 Stati fondatori: Belgio, Germania, Francia, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi. fino al 2000: progressivo ampliamento dell’Unione fino a n. 28 paesi europei. — 2002 – Creazione dell’Euro, moneta unica su tutto il territorio dell’Unione. — 2020 – Brexit, uscita dall’Unione del Regno Unito, i paesi della ue scendono a n. 27 paesi.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.