#290 - 17 luglio 2021
AAAAA ATTENZIONE - Amici lettori, questo numero restera'  in rete fino alla mezzanotte di venerdi 10 settembre, quando lascera' il posto al numero 291. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, puo' durare all'infinito" (Jacques Attali) "I due giorni piu' importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perche'" (Mark Twain) "L'istruzione e' l'arma piu' potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) «La salute non e' un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perche' i servizi sanitari siano accessibili a tutti» Papa Francesco. «Il grado di civilta'  di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bensi' nella capacita'  di assistere, accogliere, curare i piu' deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civilta'  di una nazione e di un popolo» Alberto degli Entusiasti. "Ogni mattina il mondo e' un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminosita , vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna).
Arte

Una iniziativa dell'Ucai - Unione Cattolica Artisti Italiani

Roma

Mostra alla Galleria La Pigna

Misericordia

di Dante Fasciolo

MisericordiaMisericordia

Alto s’eleva un grido oggi:
Misericordia!

MisericordiaMisericordia

In ogni dove, ovunque volgi lo sguardo,
in ogni angolo della terra, in ogni angolo della tua coscienza.

MisericordiaMisericordia

Il mondo globalizzato ha reso minute
le distanze, e ingigantito i pensieri,
ha moltiplicato la comunicazione,
ma ha reso ancor più arida
la solitudine dell’uomo moderno,
ha reso difficile la vita di ogni giorno,
ma ha lasciato aperta la porta della speranza.

MisericordiaMisericordia

Misericordia! grida
chi prova a camminare sul sentiero del futuro:
“ama il prossimo tuo come te stesso”;

MisericordiaMisericordia

Misericordia! Grida
con voce strozzata chi ha fame e sete;
Misericordia! Grida
la moltitudine di chi non ha alloggio
e copre di miseri panni il proprio corpo;
Misericordia! Grida
chi è prigioniero del male in ospedale,
e chi è relegato dietro sbarre di ferro;
Misericordia! Gridano
i morti, eroi e testimoni dimenticati
di una vita che perpetua se stessa.

MisericordiaMisericordia

Ma l’uomo non è solo materia,
e la misericordia espande la sua forza
oltre la fisicità dei bisogni, ed è capace
di penetrare determinata e amorevolmente
nei meandri dello spirito, dell’anima, della coscienza.

MisericordiaMisericordia

E’ misericordia trasmettere il sapere,
sciogliere i nodi del dubbio,
essere vicini e consolare il dolore,
punire e correggere le malvagità,
perdonare i torti e le molestie, con pazienza
e pregare perché l’uomo riconosca
il comune cammino del sentiero del futuro
e accompagni i propri passi con soavità
“amando il suo prossimo come se stesso”.

MisericordiaMisericordia

Potrà così meglio comprendere
il grido di misericordia degli alberi
affaticati nella loro respirazione;
il grido di misericordia degli uccelli
spinti fuori dal loro habitat naturale
per l’espandersi irrazionale dello spazio dell’uomo;
il grido di misericordia degli sguardi di occhi attoniti
al cielo di uomini e donne impotenti,
e braccia e volti scheletriti di incolpevoli bambini;

MisericordiaMisericordia

il grido di misericordia delle città
assediate dagli strumenti che danno suono
ad una falsa musica di civiltà;
e misericordia gridano gli uomini,
quelli privi di un qualsiasi futuro,
e quelli gonfi di un vuoto presente,
entrambi perduti nel labirinto della speranza.

MisericordiaMisericordia

Una via di uscita?
E’ possibile…deve essere possibile…
nel segno della Misericordia Divina.

MisericordiaMisericordia

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.