#290 - 17 luglio 2021
AAAAA ATTENZIONE - Amici lettori, questo numero restera'  in rete fino alla mezzanotte di venerdi 10 settembre, quando lascera' il posto al numero 291. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, puo' durare all'infinito" (Jacques Attali) "I due giorni piu' importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perche'" (Mark Twain) "L'istruzione e' l'arma piu' potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) «La salute non e' un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perche' i servizi sanitari siano accessibili a tutti» Papa Francesco. «Il grado di civilta'  di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bensi' nella capacita'  di assistere, accogliere, curare i piu' deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civilta'  di una nazione e di un popolo» Alberto degli Entusiasti. "Ogni mattina il mondo e' un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminosita , vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna).
Fotografia

19 agosto 1837 : nasce il dagherrotipo

19 agosto 2021 : si celebra l' XI Giornata Mondiale della Fotografia

Omaggio a Louis Daguerre, Francois Arago, Korske Ara

L'ottava arte

di

Eva Mari

L'ottava arte

IL 19 agosto del 1837, un francese, tale Louis Daguerre, inventò il Dagherrotipo.
Un processo in grado di sviluppare immagini uniche non riproducibili. Inizia così la storia dell’arte della fotografia che rapidamente segnò tappe fondamentali sullo sviluppo della tecnologia al punto che oggi fotografare è diventato un gioco da ragazzi e milioni di scatti ogni giorno ritraggono qualcosa attraverso i telefonini e producono infiniti e inservibili file nei “garage” di milioni di PC.

L'ottava arteL'ottava arte

Tuttavia, l’invenzione ha prodotto innegabili benefici nel campo della rappresentazione visiva e nella comunicazione. Basti pensare allo sviluppo dell’editoria e al foto-cine giornalismo.
Per questo motivo, a partire dal 2010 , il 19 agosto si celebra la Giornata Mondiale della Fotografia in omaggio ad un linguaggio espressivo universale che ha rivoluzionato la possibilità di rappresentare la realtà.
L’istituzione “World Photography Day” è sorta grazie al fotografo australiano Korske Ara che nel 2010 realizzò una galleria globale di fotografie online.
E è doveroso ricordare che il 19 agosto del 1839 – a due anni di distanza dall’esperimento di Louis Daguerre – il fisico Francois Arago presentò all’Accademia delle scienze e delle Arti Visive a Parigi il dagherrotipo, il primo metodo fotografico per lo sviluppo di immagini che cambiò il nostro modo di vedere il mondo.

L'ottava arteL'ottava arte

In occasione dell'Xi ricorrenza delle "Giornata" abbiamo scelto le più belle frasi e gli aforismi scritti da artisti, letterati e dai più grandi maestri dell’arte fotografica.

-“Una fotografia non è nè catturata nè presa con la forza. Essa si offre. E’ la foto che ti cattura” Henry-Cartier Bresson.
-“Quando la fotografia accade, succede senza sforzo, come un dono che non va interrogato né analizzato” Elliott Erwitt.
-“Cosa c’è di più fugace di un’espressione che passa su un viso?” Henry-Cartier Bresson.
-“Suggerire è creare. Descrivere è distruggere” Robert Doisneau.
-“Il desiderio di scoprire, la voglia di emozionare, il gusto di catturare. Tre concetti che riassumono l’arte della fotografia“ Helmut Newton.
-“Odio le immagini che rimangono così come la macchina le vede. Riprendere un soggetto senza aver modificato niente è come aver sprecato tempo” Mario Giacomelli.
-“Una bella fotografia racconta una storia, rivela un luogo, un evento, uno stato d’animo, è più potente di pagine e pagine scritte” Isabel Allende.
-“C’è un campo in cui la fotografia dimostra quanto poco i nostri occhi ci consentano di vedere” Dorothea Lang.
-“La fotografia è la breve complicità tra la preveggenza e il caso” John Stuart Mill.
-"Oggi un giovane che vuol fare il fotografo, deve essere molto bravo, intraprendente, avere le scarpe comode e la mamma molto ricca" Guido Alberto Rossi. -"“ a volte penso che la macchina fotografica non sia altro che una scatoletta contenente l’inchiostro con cui scrivere storie …” Marcello Carrozzo.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.