#272 - 17 ottobre 2020
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero resterà  in rete fino alla mezzanotte di venerdi 30 ottobre, quando lascerà  il posto al numero 273. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora per voi : AMICI ANIMALI - L'uomo è un animale addomesticato che per secoli ha comandato sugli altri animali con la frode, la violenza e la crudeltà (C. Chaplin) - Nella pacatezza dello sguardo degli animali parla ancora la saggezza della natura (A. Schopenhauer) - la crudeltà  verso gli animali è tirocinio della crudeltà  verso gli uomini (P.O.Nasone) - L'uomo ha grande discorso del quale la più parte è vano e falso, li animali l'hanno piccolo ma utile e vero (L. da Vinci) - Verrà  il tempo in cui l'uomo non dovrà  più uccidere per mangiare ed anche l'uccisione di un solo animale sarà considerato un delitto (L. da Vinci) - Di tutti i crimini che l'uomo commette contro Dio e il Creato il più criminale è la vivisezione (Gandhi) -
Televisione

Televisore gioia e dolore

Zapping

Frammenti semiseri di cronaca televisiva

di Luigi Capano

L’autunno incede fastidiosamente. Un autunno inclemente, piovoso, plumbeo, dimentico di quel ponentino romano carezzevole e rinfrescante, un tempo così tanto atteso dopo l’umidore della calura estiva. E ci ritroviamo ancora nuovamente a parlare di covid. Sembra il nome di un supermercato ma purtroppo è un virus mortifero, lo sappiamo bene ormai da molti mesi.

Superata l’accidia che ci assale, accendiamo il televisore e maneggiamo il telecomando: i nostri frammenti semiseri sono fermi da un po’e forse sarebbe il caso di rimetterci a curiosare di tanto in tanto… nel tubo catodico, avremmo detto ai tempi del ponentino.
Cambiamo compulsivamente canale ma ovunque si continua insistentemente a parlare del virus; cambia soltanto il registro: dal sanitario all’economico, dal politico al sociale, al quotidiano. E’ comprensibile, data la novità planetaria della situazione e le sconvolgenti – non di rado tragiche - ripercussioni sulle nostre vite. L’attenzione della cronaca trova un diversivo appuntandosi, ogni tanto, sulla notizia di qualche delitto bestiale, prova patente che la concezione ministeriale – cara ai patiti del progresso – dell’uomo in grado di evolvere naturalmente, per anzianità di specie, al trascorrere dei secoli, è del tutto inconsistente. Come lo è – lo attestano ogni giorno anche le cronache televisive - la fiducia riposta (sempre meno in verità) in quell’entità fantomatica chiamata “Giustizia”.

Zapping

E il pensiero va al Guardasigilli Bonafede, il ministro pasticcione che per errore, ha messo in libertà un buon numero criminali durante il cosiddetto lockdown, senza neanche avere il buon gusto di dimettersi, ma anzi spalleggiato e sostenuto dai suoi compagni di governo.

ZappingZapping

Sorridiamo al recente scontro tra Mauro Corona e Bianca Berlinguer in una delle ultime puntate di “Carta Bianca”, dove il coltissimo troglodita, indispettito dalle interruzioni della giornalista, la apostrofa con un “Stia zitta gallina!” che gli è costato l’espulsione dal programma.

Registriamo l’avvento e la diffusione virale di alcuni neologismi, o meglio di vecchie parole riadattate alla bisogna. Ormai la cacofonica e insulsa “resilienza” sembra aver fatto il suo tempo e voler cedere il posto ai più freschi “negazionismo” migrato dalla disputa storica alla rissa sociale sulle misure anticovid; e “tamponato” passato dai sinistri stradali al fastidioso esame diagnostico per il monitoraggio del contagio virale.

ZappingZapping

Abbiamo particolarmente apprezzato la puntata di Ulisse di Alberto Angela dedicata a Raffaello (cade quest’anno il cinquecentesimo anniversario della morte del grande artista). In tempi, come questi, in cui nell’opinione pubblica serpeggia un’ossessione, è quanto mai salutare la presenza di zone franche, libere, per quanto possibile, dai condizionamenti del momento. E’ questo, ci sembra, uno dei tanti uffici dell’Arte.

AFORISMI PER ANIME ALLEGRE - C'è un solo tipo di successo, fare della propria vita ciò che si desidera (H.D. Thoreau) - La vita, più è vuota, più pesa (A. Allais) - Tanto più grande è il potere, tanto più grande l'abuso (E. Burke) - L'invidia è una confessione di inferiorità  (H.de Balzac) - Non con la colelra, col sorriso si uccide! (F. Nietzsche) - Colui che semina delitto e dolore, non può mietere né gioia né amore (Pitagora) - Dopo tutto c'è soltanto una razza: l'umanità  ! (G. Moore) - Il povero ruba per fame, il ricco perchè insaziabile; il povero per sopravvivere, il ricco per sopraffare. (F. Collettini) E' l'ignoranza a rendere il mondo cieco (R. Quala) -