#242 - 15 giugno 2019
AAAA. ATTENZIONE - Cari Lettori, questo numero resterà in rete fino a venerdi 23 agosto, quando cederà il posto al n° 245. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora per voi ecco qualche massima: Meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio (O. Wilde) - Riesco a resistere a tutto tranne che alle tentazioni (O. Wilde) - Un banchiere è uno che vi presta l'ombrello quando c'è il sole e lo rivuole indietro appena comincia a piovere (M. Twain) - Il vantaggio di essere intelligente è che si può fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile (W. Allen) - Sembra che io abbia una costituzione che non regge l'alcol e ancor meno l'idiozia e l'ignoranza (J.Kerouac) - Non discutere mai con un idiota, la gente potrebbe non notare la differenza (A. Block) -
Iniziative

Caterina e Francesco

In occasione dell'80° anniversario della Proclamazione a Patroni d'Italia

Roma - Camera dei Deputati

Santi Patroni d'Italia

Il 18 giugno prossimo ricorrerà l’80° anniversario della proclamazione di S. Caterina e di S. Francesco, Patroni Primari d’Italia.
Per celebrare questo evento, è stato organizzato, in tale data, un convegno presso la Camera dei Deputati circa il ruolo e l’attualità del messaggio dei Santi Patroni nella costruzione dell’identità nazionale e per “ricucire” il nostro Paese.

Santi Patroni d'ItaliaSanti Patroni d'Italia

All’inizio del convegno porteranno il loro saluto: la Presidenza della Camera, la Presidenza della CEI e i due enti promotori dell’evento, Il Movimento dei Focolari e l’Associazione Internazionale dei Caterinati ( di cui è presidente nazionale l’arcivescovo pro tempore di Siena).
Nel primo panel del convegno verrà illustrata la figura ed il messaggio spirituale dei due Santi Patroni, rispettivamente: per S. Caterina, P. Antonio Cocolicchio o. p., Priore della convento della basilica di Santa Maria sopra Minerva di Roma, e, per S. Francesco, mons. Calogero Peri OFM Cap, vescovo di Caltagirone.

Santi Patroni d'ItaliaSanti Patroni d'Italia

Nel secondo panel , quattro parlamentari ( due dell’attuale maggioranza e due dell’opposizione, individuati su base volontaria e precisamente: M5S: sen. Steni Di Piazza; Lega: on.Vito Comencini; PD: on. Rosa Maria Di Giorgi; Fratelli d’Italia: on. Maria Teresa Bellucci), sono stati invitati a discutere non tanto “sulle proprie legittime differenze di parte”, quanto a far emergere, in questo particolare anniversario, in un Paese come il nostro “così diviso”, “ciò che ci unisce in quanto italiani”, cioè “il bene comune della nazione”; e soprattutto, (alla luce dei valori più alti della Politica e dell’impegno a favore dell’uomo di cui sono stati portatori questi due grandi Santi Italiani), come operare per estendere oggi e in futuro questo “comune senso di appartenenza” indispensabile per “ogni vera realtà statuale”.
Introdurrà i lavori e modererà il dibattito il dr. Danilo Paolini, Capo Redattore della sede romana di “Avvenire”.

Santi Patroni d'Italia

SULL'AMORE - L'amore ha le sue ragioni che la ragione non conosce (B. Pascal) - L'amore nasce di nulla e muore di tutto (A. Karr) - L'amore rende valoroso anche il codardo (Plutarco) - L'amore non va pronunciato, va dimostrato (Aphoriistikon) - Coloro che vivono d'amore vivono d'eterno (E. Verhaeren) - Amore non è amore se muta quando trova un mutamento (W. Shakespeare) - L'amore è la saggezza dello sciocco e la follia del saggio (S. Johnson9