#231 - 1 dicembre 2018
AMICI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà a massacrare gli animali non conoscerà ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Festival

A festival concluso, un bilancio della X edizione. Più di 8.000 presenze per un totale di 26 appuntamenti in meno di due mesi, 9 produzioni di cui 6 proposte nell’ambito del Progetto Scuole con 18 repliche complessive e il coinvolgimento di 25 scuole nella città e provincia reatina di ogni ordine e grado. Il tutto esaurito è stato registrato in quasi tutti gli spettacoli proposti. Teatro musicale, concerti cameristici e teatro musicale per ragazzi hanno contraddistinto il cartellone, in un’attenzione alla varietà di stili e di generi e soprattutto all’idea di un ‘festival per tutti’.

Rieti - Teatro Vespasiano e luoghi vari

Reate Festival: un bilancio finale

Reate Festival: un bilancio finaleReate Festival: un bilancio finale

Dopo dieci anni di vita, un glorioso archivio di grande musica fatta di star e grandi interpreti ma anche di nuove proposte artistiche - dai giovani talentuosi lanciati in anteprima a vere ‘chicche’ di repertori rari e bellissimi – il Reate Festival appronta un bilancio alla fine della X edizione.

Reate Festival: un bilancio finaleReate Festival: un bilancio finale

L’attenzione della sovrintendente e del direttore artistico, Lucia Bonifaci e Cesare Scarton, in questi ultimi anni è stata quella di intendere la parola Festival nel suo significato autentico di festa musicale aperta a tutti, pensata come luogo di sperimentazione e contaminazione.

Reate Festival: un bilancio finaleReate Festival: un bilancio finale

La varietà dei repertori e dei generi, l’attenzione per il teatro musicale così come per la musica da camera, la musica sacra e la musica realizzata ad hoc per i ragazzi è stata una costante degli ultimi cartelloni. In particolare la collaborazione con le scuole di tutto il territorio reatino, sempre più strutturale e organizzata, ha interessato le fasce più giovani della popolazione, non solo in veste di pubblico ma anche come partecipazione attiva ai laboratori, offrendo inoltre il palcoscenico ai giovani musicisti della città – particolarmente stretta e fruttuosa la collaborazione con il Liceo Musicale Elena Principessa di Napoli.

Reate Festival: un bilancio finaleReate Festival: un bilancio finale

La città ha reagito con grande adesione alle proposte, con particolare coinvolgimento dei ragazzi e delle famiglie; numerosi i concerti programmati appositamente per i ragazzi delle scuole, da quelli dedicati ai giovani talenti al quartetto di sassofoni con repertorio classico-jazz, con la collaborazione di Europa In Canto per Aida e per le favole musicali dell’ultimo concerto.

Reate Festival: un bilancio finaleReate Festival: un bilancio finale

Il Don Giovanni secondo l’orchestra di Piazza Vittorio ha portato in teatro un genere del tutto nuovo e molto adatto alle giovani generazioni, i concerti organistici hanno valorizzato uno strumento straordinario, il Dom Bedos della Basilica di San Domenico, che può inorgoglire la città e offrire musica di altissimo livello qualitativo.

Reate Festival: un bilancio finaleReate Festival: un bilancio finale

Per la prima volta il Reate Festival quest’anno è andato in trasferta fuori le mura, e lo ha fatto scegliendo uno spazio pregevolissimo e di rara bellezza come il Teatro di Villa Torlonia a Roma. E cosa di meglio, per un teatro con quell’architettura, di una prima rappresentazione romana di un’opera del più grande compositore del ‘600 italiano?

Reate Festival: un bilancio finaleReate Festival: un bilancio finale

Il ritorno di Ulisse in patria di Claudio Monteverdi è stata una produzione che ha regalato immense soddisfazioni al festival per il riscontro di pubblico – del tutto insufficiente purtroppo il numero delle repliche in relazione alla richiesta del pubblico – e per il giudizio entusiasticamente unanime della critica, testimoniato da una corposa rassegna stampa. L’opera dopo le repliche romane è arrivata a Rieti per la prima volta in assoluto da quel lontano 1640 della prima rappresentazione a Venezia, offrendosi alla città come un gioiello di grande teatro musicale.

Reate Festival: un bilancio finaleReate Festival: un bilancio finale

I numeri di questo festival: in meno di due mesi 26 appuntamenti, 9 produzioni di cui 6 proposte nell’ambito del Progetto Scuole con 18 repliche complessive e il coinvolgimento di 25 scuole nella città e provincia reatina di ogni ordine e grado. Il tutto esaurito è stato registrato in quasi tutti gli spettacoli proposti con una cifra complessiva di più di 8.000 presenze.

Reate Festival: un bilancio finaleReate Festival: un bilancio finale

Il Festival ringrazia tutti coloro che hanno collaborato alla riuscita della manifestazione, il pubblico tutto, i dirigenti scolastici e i docenti, i responsabili delle maggiori istituzioni cittadine che hanno presenziato agli eventi, i mezzi stampa e audio-video che hanno seguito l’intera manifestazione.

Reate Festival: un bilancio finaleReate Festival: un bilancio finale

 Info: www.reatefestival.it  
 Responsabile Ufficio Stampa Reate Festival Carla Di Lena    dilena.press@gmail.com
PROVERBI ITALIANI - 1) A buon cavalier non manca lancia. - 2) A buon cavallo non manca sella. - 3) A buon intenditor poche parole. - 4) A caval donato non si guarda in bocca. - 5) A chi batte forte, si apron le porte. 6) A chi non vuol far fatiche, il terreno produce ortiche. - 7) A chi troppo e a chi niente. - 8) A chi ti porge un dito non prendere la mano. - 9) A goccia a goccia si scava la pietra- 10) A gran salita, gran discesa. -