#223 - 21 luglio 2018
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 26 ottobre, quando lascerà il posto al numero 229. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi un po' di proverbi romaneschi: -Li mejo bocconi sò der coco - Fà del bene all'asini che ce ricevi i carci in panza - Ci va a dormi col culo che je rode, se sveja cor dito che je puzza - A l'omo de poco faje accenne er foco - Più la capoccia è vòta , più la lingua s'allunga - Acqua passatas non macina più - Daje eddaje pure li piccioni se fanno quaie - Li sordi so' come li dolori, chi cellà se li tiene - Fidate del ricco impoverito, non te fidà del povero arricchito ---
Arte

Schio - Bad Ischl/ Museo - Kaiservilla

Wilhelm Senoner - Squarci

Uomo scudo / Aquilone

scultura simbolo di dialogo per le genti d'Europa

Intensa l'attività espositiva di Wilhelm Senoner, scultore di Ortise, il quale, con grande piacere e anche con un certo orgoglio propone una serie di immagini, articoli ed impressioni della mostra “Squarci”, aperta fino al 29 luglio a Palazzo Fogazzaro a Schio, che sta ottenendo successo di pubblico e attenzione internazionale, anche in ragione del suo inserimento nel contesto delle celebrazioni del centenario della fine della Prima Guerra Mondiale sul Monte Pasubio.

Wilhelm Senoner - SquarciWilhelm Senoner - Squarci

L’arte di Wilhelm Senoner funge così da medium privilegiato nella ricerca di un dialogo fra le genti d’Europa.
Attestando proprio il significativo ruolo di quest’arte, la “Fondazione Via Asburgo” ha voluto nominare Wilhelm Senoner e sua moglie Claudia membri onorari della suddetta associazione culturale, insieme all’arciduca Markus Emmanuel di Asburgo-Lorena, che ha invitato l’artista ad esporre presso il Museo della Residenza Imperiale di Bad Ischl (Austria), sottolineando con ciò l’apprezzamento per il progetto espositivo di Schio e più in generale l’operato della FVA in termini di impegno culturale.

Wilhelm Senoner - SquarciWilhelm Senoner - Squarci

Quasi come opportuno e auspicato passaggio di testimone, dunque, l’opera che è stata appositamente realizzata da Wilhelm Senoner per le celebrazioni scledensi e presentata al Teatro Civico di Schio lo scorso 9 giugno, alla presenza di oltre 500 persone e dello storico Paolo Mieli, sarà esposta alla Kaiservilla a partire da un giornata speciale: Il 18 agosto, genetliaco dell’imperatore Francesco Giuseppe.

Wilhelm Senoner - SquarciWilhelm Senoner - Squarci

Infine, il 25 agosto, esposizione presso Typak Center/WINX – Ortisei (BZ).
Questa mostra personale costituisce oltretutto per quantità di opere proposte, sia pittoriche che plastiche, la più ampia in assoluto.
Un rappresentante dell’Accademia Cusano per la Storia delle idee e dello spirito in Europa (Bernkastel-Kues), il Sig. August Herbst, sarà presente con un breve discorso di saluti per sancire la volontà di cooperazione da parte della prestigiosa istituzione culturale tedesca.
In questa occasione la prof. Elena Filippi presenterà non solo la mostra “Il ritmo dell’essere”, di cui è curatrice, ma anche il libro: Wilhelm Senoner Murfreit ! - Arte - traccia viva.
Si tratta di un volume fotografico con citazioni da testi e discorsi occasionati dai festeggiamenti per il 70°mo compleanno dell’artista, che ha voluto offrire una installazione di cinque sue creazioni sotto il Passo Gardena. Murfreit ricorda infatti anche il titolo della mostra a cielo aperto che è stata visibile dal 2 settembre al 9 ottobre 2016.

Wilhelm Senoner - SquarciWilhelm Senoner - Squarci

Wilhelm Senoner - SquarciWilhelm Senoner - Squarci

                              www.wilhelmsenoner.com
ANIMALIA - Se raccogliete un cane affamato e lo nutrite non vi morderà: Ecco la differenza tra l'uomo e il cane (M. Twain) - Chi ha creato i gatti si poteva permettere di sbagliare tutto il resto (M. Migliaccio) - I gatti sono tutti quanti liberi professionisti (Sy Fisher) - Quando un uomo uccide una tigre, lo chiamano sport, quando viene ucciso dalla tigre la chiama ferocia (G.B.Shaw) - Coloro che uccidono gli animali per mangiarne le carni saranno più inclini dei vegetariani a massacrare i propri simili (Pitagora) - Ciò che distingue il genere umano dal regno animale è che in quest'ultimo è sconosciuta la malvagità fine a se stessa (A. Morandotti) - Dobbiamo svuotare le gsbbkie, non renderle più grandi (T. Regan) - L'intelligenza è negata agli animali solo da coloro che ne possiedono assai poca (A. Shopenhauer) -----