#223 - 21 luglio 2018
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero rimarr in rete fino alla mezzanotte del giorno di venerdi 31 maggio quando lascer il posto al numero 352 - BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, pu durare all'infinito" (Jacques Attali) "I due giorni pi importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perch" (Mark Twain) "L'istruzione l'arma pi potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) La salute non un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perch i servizi sanitari siano accessibili a tutti. Papa Francesco Il grado di civilt di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bens nella capacit di assistere, accogliere, curare i pi deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civilt di una nazione e di un popolo. Alberto degli Entusiasti "Ogni mattina il mondo un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminosit, vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna)
Concorsi

Conoscere gli altri

invito ai giovani fino ai 18 anni

Scendi dalla pianta

Social contest di Caritas Ambrosiana sulle "diversità"

Scendi dalla piantaScendi dalla pianta

Si chiama “Scendi dalla pianta” ed è il nuovo social contest che invita a condividere i buoni incontri quotidiani con persone diverse da noi.
Il concorso si chiude il 15 settembre, in palio un viaggio in Kenya per due persone.

Oggi la narrazione delle migrazioni sottolinea più gli aspetti negativi che quelli positivi .
Questa rappresentazione a senso unico alimenta la paura verso chi ha un colore diverso della pelle, appartiene a un’altra cultura, prega un altro Dio. Un modo per sconfiggere la paura è ripartire dalla vita quotidiana.
Questo il messaggio che Caritas Ambrosiana lancia con il contest “Scendi dalla pianta”.
Un invito a condividere i buoni incontri che quotidianamente facciamo con persone diverse per colore della pelle, cultura, religione, storia. Nel quartiere, in parrocchia, a scuola, in un campo da calcio, al lavoro.

Scendi dalla piantaScendi dalla pianta

Per partecipare al contest occorre collegarsi al sito dedicato https://share.caritasambrosiana.it/scendi-dalla-pianta/, inserire nome, cognome, email, nick name con cui si vuole firmare il proprio contributo, allegare un’immagine (formato .jpg, .jpeg, .gif, .png delle dimensioni massime di 2 mb) con una didascalia o una breve storia dell’incontro fatto, utilizzando l’apposito form. Possono partecipare le persone che hanno compiuto 18 anni al momento dell’invio del materiale. Non c’è un limite all’invio di contributi.

Scendi dalla piantaScendi dalla pianta

Il materiale verrà valutato per verificare l’aderenza con il tema del concorso e successivamente sarà pubblicato sul sito share.caritasambrosiana.it. Per utilizzare i propri social (Facebook, Twitter e Instagram) occorre inserire l’hashtag #scendidallapianta #sharejourney e la citazione a @Caritasambrosiana per Facebook, @caritas_milano per twitter e @caritasmilano su Instagram, in modo che il materiale sia rilanciato.

Scendi dalla piantaScendi dalla pianta

Il vincitore si aggiudicherà un viaggio per due persone in Kenya, dove ammirare le straordinarie ricchezze faunistiche e ambientali del Nakuru Lake National Park e del lago Baringo, incontrare i pastori seminomadi Masai alle prese con il difficile adattamento ai cambiamenti climatici, scoprire l’impegno di alcune ong per insediare nel territorio un tipo di agricoltura sostenibile, conoscere i pescatori di pesce persico del lago Vittoria e gli artigiani che lottano per il proprio riscatto (itinerario curato dall’Agenzia di Turismo responsabile “Viaggi e Miraggi”). Il viaggio potrà essere effettuato nell’estate 2019.

Scendi dalla piantaScendi dalla pianta

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessit di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidariet tra singoli e le comunit, a tutte le attualit... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicit e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libert di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.