#193 - 13 maggio 2017
**AAAAA ATTENZIONE - Questo numero del giornale resterà in rete fino a venerdì 7 luglio, quando alla mezzanotte cederà il posto al n° 197. BUONA LETTURA TUTTI.***
Humour

Tempi...Moderni?

Spari

di Giuseppe Sanchioni

Era una notte buia e tempestosa, ma soprattutto piena di botti. State pensando alla magica notte di Capodanno? Siete molto fuori strada, potrebbe invece essere una qualunque notte di maltempo con furti da ora in poi.
Perché la nuova legge sulla legittima difesa prevede che si possa sparare, ma solo di notte, ad un eventuale aggressore sorpreso a rubare in casa.
Come si può facilmente pensare, per il paese degli azzeccagarbugli, dei ciurlatori nel manico e dei ricercatori di cavilli è stata l’apoteosi.
E giù tutti a chiedersi: quando comincia ufficialmente la sera? Ho un’ora in più con l’ora legale? E in caso di eclissi totale di sole posso sparare tutto il giorno?
Se qualcuno mi entra in casa quasi all’ora di cena lo faccio fermare fino a dopo il telegiornale per poi sparargli comodamente con calma dopo la frutta?

Le persone più tecniche si saranno anche poste il problema dell’arma migliore da usare in quei frangenti.
Da abbandonare l’arco e le frecce, anche se siete arcieri medaglia d’oro olimpica.
Utilissime invece le armi a guida laser anche se il puntino rosso visibile può essere rivelatore e compromettere tutto.
Inoltre se nel condominio ci sono sempre i soliti insofferenti cronici che si lamentano di tutti i rumori notturni sarà necessario dotarsi anche di silenziatore. Soprattutto per non correre il rischio di sparare anche al vicino che arriva di notte per lamentarsi. Tutto questo comporterà un certo aggravio dei costi.

A questo punto la domanda che sorge spontanea è: ma invece di affrontare tutte queste problematiche, se la difficoltà di contrastare il fenomeno dei furti in casa è solo che non si possono mettere in prigione i ladri perché non c’è più posto, non si farebbe prima a costruire nuove carceri?
Tra le altre cose si creerebbero nuovi posti di lavoro nell’edilizia invece che portare nuovo lavoro nei Pronto Soccorso che si sa, già sono al collasso!

Non è coraggio senza pazienza, non è gioia senza fatica, non è forza senza dolcezza, senza umiltà non è gloria ( Nicolò Tommaseo) - Noi abbiamo una sola vita: se anche avessi fortuna, se anche raggiungessi la gloria, di certo sentirei di aver perduto la mia, se per un solo giorno smettessi di contemplare l'universo ( Marguerite Yourcenar) - Nel teatro la parola è doppiament glorificata: è scritta, come nelle pagine di Omero, ma è anche pronunciata, come avviene fra due persone al lavoro: non c'è niente di più bello (Pier Paolo Pasolini) - Con la costanza e con la perseveranza si arriva tutti ai grandi risultati attesi, che corrispondono non tanto alle vittorie in sé, quanto piuttosto alla progressiva scoperta dei nostri limiti (Gabriella Dorio) - La libertà dell'uomo è definitiva ed immediata, se così egli vuole: essa non dipende da vittorie esterne, ma interne (Paramhansa Yogananda).