#191 - 29 aprile 2017
AAAAA ATTENZIONE - Amici lettori, questo numero resterà  in rete fino alla mezzanotte di venerdi1 luglio, quando lascerà  il posto al numero 310. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, può durare all'infinito" (Jacques Attali) "I due giorni più¹ importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perchè" (Mark Twain) "L'istruzione è l'arma più potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) «La salute non è un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perchè i servizi sanitari siano accessibili a tutti». Papa Francesco «Il grado di civiltà  di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bensì nella capacità  di assistere, accogliere, curare i più deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civiltà  di una nazione e di un popolo». Alberto degli Entusiasti "Ogni mattina il mondo è un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminosità , vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna)
Editoriale

Il tempo

di Dante Fasciolo

C’è un tempo per pensare,
c’è un tempo per agire,
c’è un tempo per amare.

Spesso si crede e si dice di non avere tempo
per fare tutte le cose che desideriamo fare,
ma non è così…più spesso succede
che non riusciamo ad organizzare adeguatamente il nostro tempo.

Pensare: usciamo la mattina con in testa un primo pensiero:
il caffè?, l’incontro degli amici al bar? Il traffico?
arrivare al lavoro in tempo…e pensare alla scusa per il ritardo?
in ogni caso troppo spesso ciò non ci allarga l’orizzonte
al resto della giornata che ci attende.

Agire: è l’esercizio col quale ci misuriamo con sempre minore passione,
e che rallenta lo scandire delle ore
rendendo il nostro tempo quasi insopportabile…
e questo stanco agire intorpidisce l’azione del pensiero.

E’ così che si inseriscono nella mente
i pensieri del pessimismo che dall’esterno ci bombardano
fino a farci allineare alle apparenti ragioni
alle cui fonti in molti si abbeverano,
e che in realtà sono prodotti dell’assuefazione
che induce a non più pensare ed agire, ma solo passivamente aderire
alla predicazione dell’avvento dell’apocalisse sociale e morale.

Resta la terza opzione: il tempo per amare.
Quel tempo capace di farci riscoprire il senso della vita
e la capacità di separare il grano dalla pula,
il bene dal male, che le odierne vicende terrene propongono.
Essere capaci di battere il nostro tempo al ritmo
dello spartito del nostro prossimo, pensando ad un volo più alto
e agendo con tutta la forza che può dare
un nuovo impulso d’amore capace di credere ancora alla vita.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.