#185 - 4 marzo 2017
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 15 febbraio, quando lascerà il posto al numero 236. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora per voi : AMICI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà a massacrare gli animali non conoscerà ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Pagine Preziose

Don Milani e suo Padre

Valeria Milani Comparetti - Edizioni Conoscenza

Prefazione - La scelta di Lorenzo di Padre José Luis Corzo

A 50 anni da Lettera a una professoressa e dalla morte di don Milani, la sua vita, la sua formazione, le sue esperienze suscitano ancora l’interesse degli studiosi.
Questo libro nasce dalla sistemazione di documenti inediti della famiglia Milani Comparetti
L’autrice, Valeria Milani Comparetti, è la nipote di don Milani. Quando lo zio è morto era ancora una bambina e lo ricorda ammalato, quando andava a visitarlo con suo padre Adriano, medico, che aveva in cura il fratello. Incoraggiata dalla zia Elena, Valeria ha letto e catalogato i documenti in possesso della famiglia e ha scoperto quanto fosse stato importante il nonno Albano, che lei non ha mai conosciuto perché è morto nel 1947, nell’educazione e formazione culturale e sentimentale dei figli, in particolare di Lorenzo.
Nella prefazione del libro, scritta da Padre José Luis Corzo, uno dei massimi studiosi di don Milani, emergono le influenze dell’ambiente familiare anche sulla scelta religiosa di Lorenzo, nonostante l’agnosticismo che vi regnava. In una dialettica affascinante tra razionalismo e spiritualità.
“[...] leggendo le carte di Albano (il padre di Lorenzo, nonno dell’autrice- ndr) scoprivo, per la prima volta, un uomo molto più complesso di quanto avessi immaginato, sicuramente indispensabile per comprendere don Milani. Talvolta gli studiosi hanno fatto ipotesi azzardate, hanno ricercato ascendenze e filiazioni infondate. Nessuno si è chiesto però chi era il padre del Priore e quale fosse stato il suo ruolo. Eppure le attività di Albano, i suoi studi, i suoi interessi, il suo lavoro a Milano e le stesse modalità con le quali si offriva al confronto intellettuale con i familiari e gli amici non possono non aver avuto peso sulla formazione del giovane Lorenzo”. (Dall’introduzione)

                      info:  redazione@edizioniconoscenza.it
AFORISMI - Vivi come puoi, da momento che non puoi vivere come vorresti (Cecilio Stazio) - Perdiamo i tre quarti di noi stessi per essere come le altre persone (A. Schopenhauer) - La cultura è l'unico bene dell'umanità che, diviso tra tutti, anzichè diminuire diventa più grande (H.G. Gadamer) - La gentilezza è il linguafggio che il sordo può sentire e il cieco può vedere (M. Twain) - L'immaginazione è la prima fonte della felicità umana (G. Leopardi) - L'ignoranza è un vizio (Talete) - Se la pensi come la maggioranza il tuo pensiero diventa superfluo (P. Valéry)