#176 - 10 dicembre 2016
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero rester in rete fino alla mezzanotte del giorno 27 gennaio quando lascer il posto al numero 300. ORA per VOI un po' di SATIRA - Finch ti morde un lupo, pazienza; quel che secca quando ti morde una pecora ( J.Joyce) - Lo sport l'unica cosa intelligente che possano fare gli imbecilli (M.Maccari) - L'amore ti fa fare cose pazze, io per esempio mi sono sposato (B.Sorrel) - Anche i giorni peggiori hanno il loro lato positivo: finiscono! (J.Mc Henry) - Un uomo intelligente a volte costretto a ubriacarsi per passare il tempo tra gli idioti (E.Hemingway) - Il giornalista colui che sa distinguere il vero dal falso e pubblica il falso (M. Twain) -
Parchi e oasi dello spirito

Sui passi di Don Calabria

Lonato del Garda (Brescia)

Abbazia di Maguzzano

di Dante Fasciolo

Abbazia di MaguzzanoAbbazia di Maguzzano

L'antica "Abatiola" Benedettina sorgeva presso una strada romana alla fine del IX secolo.
Fu incendiata dagli Ungari agli inizi del novecento e, dopo la prima ricostruzione, fu devastata dalle truppe viscontee nel 1339.

Dopo l'unificazione con l'Abbazia di S.Benedetto Po in Polirone (Mn) nel 1490, fu riedificata quasi dalle fondamenta e ornata della bella Chiesa rinascimentale e dell'elegante chiostro (1491-1496).

Abbazia di MaguzzanoAbbazia di Maguzzano

Nel 1553 ospitò l'illustre Card.Reginaldo Pole (1500-58) che qui svolse un'intensa attività diplomatica per il ritorno dell'Inghilterra alla Chiesa di Roma.

L'Abbazia, soppressa da Napoleone nel 1796, passò in proprietà a privati.
Nel 1904 vi ritornarono i monaci: una comunità di trappisti Cistercensi di stretta osservanza, provenienti da Stauoeli (Algeria), che vi rimasero fino al 1938.
Nel settembre dello stesso anno passò a Don Giovanni Calabria, sacerdote veronese che aveva da poco fondato la Congregazione dei Poveri Servi della Divina Provvidenza, in Verona.

Abbazia di MaguzzanoAbbazia di Maguzzano

Circondata dal verde e a pochi passi dal lago di Garda, nell'Abbazia vige una grande ospitalità.
Una particolare attenzione è dedicata alle persone singole che cercano uno spazio di silenzio e di pace per una ricarica spirituale, per ritrovare l'armonia con se stessi, con Dio, con le persone e il creato. L'ospitalità è data a tutti purché sia rispettato il clima religioso del luogo e sia sincera la ricerca di Dio.

Abbazia di MaguzzanoAbbazia di Maguzzano

L'ospite può fare una profonda esperienza di silenzio e preghiera, in ascolto di Dio che parla a chi lo cerca: riflettere sulla propria vita, vocazione e missione e qui troverà sempre persone con cui dialogare.
La sobrietà e l'armonia dell'ambiente, la pace e il silenzio, che in essa si avvertono, il verde, i fiori, il panorama del lago, facilitano la pacificazione interiore e conducono l'uomo all'incontro con Dio.

Abbazia di MaguzzanoAbbazia di Maguzzano

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessit di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidariet tra singoli e le comunit, a tutte le attualit... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicit e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.