#156 - 25 aprile 2016
AAAATTENZIONE - Cari amici lettori, questo numero rimarr in rete fino alla mezzanotte del 9 giugno quando lascer il posto al n. 332. BUONA LETTURA A TUTTI . Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo cos alto da giustificare metodi cos indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il pi piccolo degli animali una delle pi nobili virt che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuer a massacrare gli animali non conoscer ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo il pi crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Fumetto

Quadratino

di Giada Gentili

Uno dei primi personaggi dei fumetti nati in Italia è senza dubbio Quadratino, che ha fatto il suo esordio all'interno delle pagine del Corriere dei piccoli nel 1910 ad opera dell'illustratore Antonio Rubino, il quale collaborò al giornale fin dalla sua fondazione.

A quell’epoca i fumetti dovevano essere didascalici ed educativi, anche se i bambini di allora si divertivano più con le strambe avventure di Happy Hooligan, Fortunello, o con Maud, la dispettosa mula Checca.

Il primo personaggio italiano è stato Bilbolbul, un negretto creato da Attilio Mussino che trasformava magicamente immagini e luoghi comuni in visioni grotteche o fantastiche. Poco dopo, sul numero del 7 agosto 1910, fu affiancato da un altro singolare bambino, nato dalla fantasia poetica di Antonio Rubino.
I fumetti di Quadratino, rispondono allo stile del giornale e così come in Bilbolbul, anche qui troviamo delle didascalie in rima baciata, che raccontano le marachelle surreali di un bambino dalla testa quadrata.

QuadratinoQuadratino

Capita sempre che mentre sua mamma Geometria, sua zia Algebra o sua nonna Matematica, siano occupate con i loro calcoli, Quadratino di nascosto se la svigni a combinare qualche monelleria, come rubare una mela o qualche altro frutto. Mentre è intento nel compiere l'azione, succede sempre qualche imprevisto che lo costringe ad inciampare e a farsi del male. La cosa bizzarra è che quando Quadratino cade, la sua testa cambia forma geometrica, sulla base del tipo di incidente. Così quando ruzzola giù dalle scale, la testa gli diventa tonda, quando gli si incastra in una finestra esagonale, la testa assume quella stessa forma e quando dall'alto gli cade una scatola di biscotti, lo schiacciamento dovuto al peso lo fa diventare rettangolare.
Per fortuna c'è sempre mamma geometria, che armata di squadretta e compasso dopo vari calcoli, corregge la forma della testa di Quadratino. I disegni si rifanno allo stile Liberty e Decò di moda in quegli anni e il mondo geometrico, ricorda quello dello scrittore Edwin Abbott.

QuadratinoQuadratino

Le storie di Quadratino vennero pubblicate sino al 1911, ma Antonio Rubino realizzò anche altri personaggi che hanno fatto la storia del fumetto come Italino, un contadinello ignorante che riesce sempre a combinare qualche dispetto all'ufficiale austriaco Otto Kartoffel. Inoltre vanno ricordati le bambine Lola e Lalla, Pierino e l'odiato burattino, Il Collegio, La Delizia, Pippotto e il caprone Barbacucco, il violinista Beniamino e tanti altri sempre pubblicati all'interno del Corriere dei Piccoli.

Quadratino

Millenovecentodieci. Che cos'è? Trovo questa data nei libri di storia. Inizia la Rivoluzione Messicana, in Inghilterra sale al trono Giorgio V, i dirigibili Zeppelin, sciopero dei minatori in Inghilterra....la guerra è di là da venire...Giolitti, il Kaiser, lo zar Nicola che verrà trucidato con la famiglia....qui è ricordato Antonio Rubino e il suo Quadratino...Proust aveva iniziato a scrivere la sua "Ricerca"...
Qui, una giornalista del terzo millennio, cerca di riacciuffare il secolo scorso attraverso i fumetti. Ma il Tempo ha inghiottito ferocemente non solo il povero Quadratino, ma anche i trentasette milioni di morti della Prima Grande Guerra, ahimè....

QuadratinoQuadratino

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessit di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidariet tra singoli e le comunit, a tutte le attualit... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicit e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.