#150 - 7 marzo 2016
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 3 agosto, quando lascerà il posto al numero 224. BUONA LETTURA A TUTTI - ORA, PER VOI AMANTI DEGLI ANIMALI : E' una gran vergogna spargere il sangue e divorare le belle membra di animai ai quali è stata tolta violentemente la vita (Empedocle) - La caccia, se non è per la sopravvivenza, è una forma di guerra (J. W. von Goethe) - L'uomo si differenzia dagli animali perchè è assassino ( E. Fromm) - Torturare un toro per il piacere, per divertimento, è molto più che torturare un animale, è torturare una coscienza ( V. Hugo) - Un gatto non dormirebbe mai sopra un livbro mediocre (H. Weiss) - Il cane è la virtù che, non pogtendo farsi uomo, s'è fatta bestia (V. Hugo) - Se raccoglierete un cane affamato e lo nutrirete non vi morderà, ecco la differenza tra l'uomo e il cane (M. Twain) -
Ambiente

AEA, 2015 - L’ambiente in Europa: Stato e prospettive
Relazione Agenzia europea dell'ambiente, Copenaghen

Politiche ambientali europee

Le ambizioni della politica ambientale
riguardano il breve, medio e lungo termine

Ripristinare la resilienza dell’ecosistema e migliorare il benessere delle persone spesso risulta molto più complicato rispetto al conseguimento della riduzione di alcune pressioni ambientali o una migliore efficienza nell’uso delle risorse.
Mentre il secondo obiettivo è spesso una questione di due decenni o meno, il primo può richiedere diversi decenni di impegno.
Queste diverse tempistiche rendono più difficile la progettazione di una politica ambientale.
Ciononostante, le diverse scale temporali possono essere integrate in una strategia più ampia, visto che l’ottenimento di obiettivi a lungo termine dipende dal raggiungimento di obiettivi a breve termine.

Politiche ambientali europeePolitiche ambientali europee

L’ambiente in Europa | Stato e prospettive nel 2015 / 27

Si dovrebbero perseguire in parallelo tre obiettivi tematici correlati, poiché le azioni intraprese nell’ambito di un obiettivo spesso possono contribuire al raggiungimento degli altri:

  1. proteggere, conservare e migliorare il capitale naturale dell’Unione,
  2. trasformare l’Unione in un’economia a basse emissioni di carbonio, efficiente nell’impiego delle risorse, verde e competitiva,
  3. proteggere i cittadini dell’Unione da pressioni e rischi d’ordine ambientale per la salute e il benessere.

Per raggiungere questi obiettivi tematici è necessario creare un quadro che sostenga un’azione efficace, essi sono quindi completati da quattro obiettivi prioritari collegati:

  1. sfruttare al massimo i vantaggi della legislazione dell’Unione in materia di ambiente migliorandone l’applicazione,
  2. migliorare le basi cognitive e scientifiche della politica ambientale dell’Unione,
  3. garantire investimenti a sostegno delle politiche in materia di ambiente e clima e tener conto delle esternalità ambientali,
  4. migliorare l’integrazione ambientale e la coerenza delle politiche.

Politiche ambientali europeePolitiche ambientali europee

Due altri obiettivi prioritari riguardano il superamento di sfide locali, regionali e globali:

  1. migliorare la sostenibilità delle città dell’Unione,
  2. aumentare l’efficacia dell’azione dell’Unione nell’affrontare le sfide ambientali e climatiche a livello internazionale.

In questo contesto, il 7° Programma d’azione europeo per l’ambiente ha un ruolo particolare e offre un quadro coerente con le politiche ambientali, riunendo il breve, medio e lungo termine. Queste misure si basano in gran parte sul principio di azione preventiva, il principio di rettifica dell’inquinamento alla fonte, il principio secondo il quale “chi inquina paga” e il principio di precauzione. Come detto sopra, il programma delinea un’ambiziosa visione per il 2050 e fissa nove obiettivi prioritari

Politiche ambientali europeePolitiche ambientali europee

Europa 2020 è l’attuale strategia di crescita dell’Unione europea. Sottolinea il triplice obiettivo di diventare un’economia intelligente, sostenibile e inclusiva - insieme ad altri cinque obiettivi principali più specifici per tutta l’UE.

  1. Occupazione: occupazione al 75% degli individui di età compresa tra i 20 e i 64 anni.
  2. Ricerca e sviluppo (R&S): investire il 3% del PIL dell’UE in R&S.
  3. Cambiamenti climatici e sostenibilità energetica: riduzione delle emissioni di gas serra del 20% rispetto al 1990 (o del 30% se le condizioni lo permettono), 20% dell’energia da fonti rinnovabili, un incremento dell’efficienza energetica del 20%.
  4. Istruzione: riduzione dei tassi di abbandono scolastico precoce al di sotto del 10% e innalzamento al 40% della percentuale di individui di 30-34 anni con istruzione universitaria.
  5. Lotta alla povertà e all’emarginazione: almeno 20 milioni di persone a rischio o in situazione di povertà ed emarginazione in meno.

Politiche ambientali europeePolitiche ambientali europee

La Strategia Europa 2020 dell’UE è un esempio di strategia a medio termine che si concentra sull’interdipendenza tra politica ambientale, economica e sociale. Fissa l’obiettivo combinato di diventare un’economia intelligente, sostenibile e inclusiva. Uno dei cinque obiettivi principali da raggiungere entro la fine di questo decennio riguarda i cambiamenti climatici e la sostenibilità energetica.

La "Tabella di marcia per un’Europa efficiente sotto il profilo delle risorse" è una sotto-iniziativa della Strategia Europa 2020 che si occupa esplicitamente del nostro utilizzo delle risorse e propone modi per dissociare la crescita economica dall’uso delle risorse e dal suo impatto ambientale. Il suo interesse centrale però è migliorare la produttività delle risorse, e non raggiungere una dissociazione assoluta dell’uso delle risorse o assicurare la resilienza ecologica.

PROVERBI ROMANESCHI - Rigalà èmmorto, Donato sta ppe' morì, Tranquillo se lo so n'groppato e Pazienza sta ar gabbio - La farfalla tanto gira al lume finchè s'abbrucia l'ale - Er gobbo vede la gobba dell'antri gobbi ma nun riesce a trovasse la sua - Oro e argento in core, mànneno a spasso fede, speranza e amore - Cent'anni de pianti nun pagheno un sordo de debiti - Qanno te sveji cò quattro palle, er nemico è alle spalle - Non sputà in cèlo che te ricasca 'n bocca! - Mejo puzzà de vino che d'acqua santa -