#146 - 31 gennaio 2016
AAAATTENZIONE - CARA AMICI LETTORI, DA QUESTO NUMERO IL GIORNALE DIVENTA MENSILE. LE NUOVE USCITE SARAN- NO AL PRIMO GIORNO DI OGNI MESE. iL NUOVO NUMERO 353 SARA' IN RETE IL GIORNO 1 lUGLIO. BUONA LETTURA A TUTTI. Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo cos alto da giustificare metodi cos indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il pi piccolo degli animali una delle pi nobili virt che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuer a massacrare gli animali non conoscer ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo il pi crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Ambiente

AEA, 2015, - L’ambiente in Europa: Stato e prospettive nel 2015 -
Relazione di sintesi, Agenzia europea dell'ambiente, Copenaghen

Da sintesi - capitolo quarto

L'ambiente in Europa

Ricalibrare la politica e le conoscenze
per una transizione verso un’economia verde

Il rapporto dell’AEA L’ambiente in Europa ha posto l’attenzione sulla necessità urgente che l’Europa passi a un approccio molto più integrato per affrontare le sfide ambientali persistenti e sistemiche.
Ha considerato la transizione verso un’economia verde come uno dei cambiamenti necessari per assicurare la sostenibilità a lungo termine dell’Europa e dei paesi vicini.

L'ambiente in EuropaL'ambiente in Europa

Nel suo insieme, l’analisi suggerisce che né le politiche ambientali da sole né i guadagni di efficienza ottenuti grazie all’economia e alla tecnologia possono essere sufficienti per raggiungere il traguardo del 2050. Al contrario, per vivere bene entro i limiti ecologici saranno necessarie transizioni fondamentali nei sistemi di produzione e di consumo che sono la causa delle pressioni ambientali e climatiche. Queste transizioni richiederanno, per loro stessa natura, cambiamenti profondi delle istituzioni, pratiche, tecnologie, politiche, stili e filosofie di vita dominanti.

L'ambiente in EuropaL'ambiente in Europa

La revisione degli attuali approcci politici può dare un contributo essenziale a queste transizioni. Nel campo della politica ambientale e climatica, quattro approcci consolidati e complementari potrebbero migliorare i progressi verso transizioni a lungo termine, se presi insieme e attuati in modo coerente. Questi approcci sono: mitigare gli impatti conosciuti sull’ecosistema e la salute umana, creando allo stesso tempo opportunità socioeconomiche mediante innovazioni tecnologiche efficienti nell’impiego delle risorse; adattarsi ai cambiamenti climatici e agli altri cambiamenti ambientali previsti, aumentando la resilienza ad esempio nelle città; evitare i potenziali danni gravi per la salute e il benessere delle persone e per gli ecosistemi, con azioni precauzionali e preventive e sistemi di allarme rapido; ripristinare la resilienza degli ecosistemi e della società migliorando le risorse naturali, contribuendo allo sviluppo economico e risolvendo le disuguaglianze sociali.

L'ambiente in EuropaL'ambiente in Europa

Il successo dell’Europa nel passare a un’economia verde dipenderà in parte dalla capacità di trovare il giusto equilibrio tra questi quattro approcci. Le misure politiche che comprendono obiettivi e traguardi che riconoscono esplicitamente i rapporti tra l’efficienza nell’uso delle risorse, la resilienza degli ecosistemi e il benessere umano accelererebbero la riconfigurazione dei sistemi di produzione e di consumo. In questo contesto, gli approcci di governance che coinvolgono i cittadini, le organizzazioni non-governative, le aziende e le città, offrirebbero stimoli supplementari.

L'ambiente in EuropaL'ambiente in Europa

Una serie di altre opportunità sono disponibili per guidare le transizioni necessarie di sistemi non sostenibili di produzione e consumo:
• Attuazione, integrazione e coerenza della politica ambientale e climatica. I miglioramenti a breve e lungo termine dell’ambiente, della salute e della prosperità dell’Europa dipendono dalla piena attuazione delle politiche e da una migliore integrazione dell’ambiente nelle politiche dei settori che contribuiscono di più alle pressioni e agli impatti ambientali. Questi settori comprendono l’energia, l’agricoltura, i trasporti, l’industria, il turismo, la pesca e lo sviluppo regionale.
• Investire per il futuro. I sistemi di produzione-consumo che soddisfano le esigenze di base della società, come il cibo, l’energia, l’alloggio e la mobilità, sono basati su infrastrutture costose e durevoli, il che significa che le scelte di investimento possono avere implicazioni a lungo termine. Questo rende Relazione di sintesi 16 L’ambiente in Europa | Stato e prospettive nel 2015 essenziale evitare gli investimenti che bloccano la società nelle tecnologie esistenti e in questo modo limitano le opzioni di innovazione o ostacolano gli investimenti in tecnologie diverse.
• Sostenere e elevare le innovazioni di nicchia. Il ritmo dell’innovazione e della diffusione delle idee ha un ruolo centrale nel guidare le transizioni sistemiche. Oltre alle nuove tecnologie, l’innovazione può prendere diverse forme, come gli strumenti finanziari quali le obbligazioni verdi e i pagamenti per i servizi ecosistemici; gli approcci integrati della gestione delle risorse; le innovazioni sociali come il “prosumerismo”, che fonde il ruolo dei consumatori e dei produttori nello sviluppo e nella f ornitura, ad esempio, di energia, cibo e servizi di mobilità.
• Migliorare la base di conoscenze: C’è un divario tra il monitoraggio, i dati e gli indicatori disponibili e consolidati e le conoscenze necessarie per sostenere le transizioni. Per colmare questo divario è necessario investire per comprendere meglio la scienza dei sistemi, le informazioni a lungo termine, i rischi sistemici e i rapporti tra cambiamenti ambientali e benessere umano.

L'ambiente in EuropaL'ambiente in Europa

L’attuazione comune del 7° Programma d’azione europeo per l’ambiente dell’UE, del Piano finanziario pluriennale 2014-2020 dell’UE, della strategia Europa 2020 e del programma quadro per la ricerca e l’innovazio ne (Horizon 2020) offrono un’opportunità unica per sfruttare le sinergie tra le politiche, gli investimenti e le attività di ricerca a sostegno della transizione verso un’economia verde.
La crisi finanziaria non ha ridotto l’interesse dei cittadini europei verso le questioni ambientali. I cittadini europei credono fortemente che bisogna fare di più a tutti i livelli per proteggere l’ambiente, e che i progressi nazionali dovrebbero essere misurati usando criteri ambientali, sociali ed economici.

l’UE prevede che i bambini di oggi vivranno circa la metà della loro vita in una società a basse emissioni di carbonio, basata su un’economia circolare e su ecosistemi resilienti. Il raggiungimento di questo obiettivo può porre l’Europa all’avanguardia nel campo della scienza e della tecnologia, ma ha bisogno di un maggiore senso di urgenza e di azioni più coraggiose. Questo rapporto offre un co ntributo basato sulle conoscenze per la realizzazione di questa visione e di questi obiettivi.

L'ambiente in EuropaL'ambiente in Europa

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessit di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidariet tra singoli e le comunit, a tutte le attualit... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicit e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libert di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.