#134 - 21 settembre 2015
AAAATTENZIONE - CARA AMICI LETTORI, DA QUESTO NUMERO IL GIORNALE DIVENTA MENSILE. LE NUOVE USCITE SARAN- NO AL PRIMO GIORNO DI OGNI MESE. iL NUOVO NUMERO 353 SARA' IN RETE IL GIORNO 1░ lUGLIO. BUONA LETTURA A TUTTI. Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo Ŕ cosý alto da giustificare metodi cosý indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il pi¨ piccolo degli animali Ŕ una delle pi¨ nobili virt¨ che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerÓá a massacrare gli animali non conoscerÓá ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo Ŕ il pi¨ crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si Ŕ capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Humour (non sempre) per riflettere

Cronache cittadine

Amerigo. storie da utopia

Il delitto di Laura Palmerini

90esima puntata

di Alessandro Gentili

Cari lettori, ├Ę stato avvistato un intruso qui ad Amerigo.
E' un tipo vestito da "guerriero della giungla" con una frusta in mano e cappello tipo Panama.
Sulle prime qualcuno lo ha scambiato per Harrison Ford, alias Indiana Jones.
Poi, visto da vicino, il tutto si ├Ę ridimensionato. La tivv├╣ locale (le Tre Antenne di Lavaredo) ha cercato di intervistarlo ma il tizio ├Ę fuggito e non s'├Ę pi├╣ trovato.
Due giorni dopo ├Ę ricomparso sui pascoli d'altura mentre conversava con una mandria di mucche (dovrebbe esserci pure una foto), ieri, invece, stava seduto in piazza a fumare un sigaro e leggere un giornale.
La notizia che aveva attratto la sua attenzione riguardava l'abolizione di Palazzo Messier, ovvero la seconda camera dei senatori di Amerigo, una storia che si perde nella Rivoluzione Francese con Robespierre che voleva ghigliottinare tutti i senatori di Palazzo Messier.

Il delitto di Laura PalmeriniIl delitto di Laura PalmeriniIl delitto di Laura PalmeriniIl delitto di Laura Palmerini

Poi ├Ę venuto Napoleone che invece sosteneva la sua presenza, poi sono venuti Mazzini, Cavour e Carlo Alberto: tutti nemici di Palazzo Messier. Porta Pia mise tutti d'accordo: aboliamo Palazzo Messier. Niente da fare: Giolitti non ne volle sapere. Durante le Guerre Mondiali, il Palazzo fu abbandonato, ma il boom economico se lo riprese e Alberto Sordi ci gir├▓ un paio di scene per un suo film. La Loren e De Sica vennero qui in un agosto degli anni sessanta: Vittorio voleva aprirci un Casin├▓ ma Sofia lo costrinse a desistere.

Il delitto di Laura PalmeriniIl delitto di Laura PalmeriniIl delitto di Laura Palmerini

L'austery vide Palazzo Messier riprendere vita e furono investiti molti soldi per il consolidamento dell'edificio. Amato promise di chiuderlo, mentre Bettino fuggiva in Tunisia e lanciava proclami d'annunziani in difesa di Palazzo Messier. Renzi/Fonzie vorrebbe tenerlo aperto per le olimpiadi italiane, magari per il tiro con l'arco al chiuso (novità italiana).
Si attendono sviluppi (la De Filippi vuole portarci i suoi Amici). I marziani osservano divertiti e hanno rinviato l'invasione: chi lo vuole un posto del genere? Si autodistruggerà da solo.

A proposito: il tizio strano avvistato qui ad Amerigo si chiama (si fa chiamare) Magliana Jones.
E'un emulo del pi├╣ famoso Indiana? Lucas e Spielberg hanno inviato una commissione d'inchiesta.
Ne vedremo delle belle qui ad Amerigo.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit Ŕ realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessitÓ di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietÓ tra singoli e le comunitÓ, a tutte le attualitÓ... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicitÓ e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertÓ di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.