#236 - 12 marzo 2019
AAAAA ATTENZIONE - Amici lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 12 aprile, quando lascerà il posto al numero 238. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, può durare all’infinito" (Jacques Attali) "I due giorni più importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perché" (Mark Twain) "L'istruzione è l'arma più potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) «La salute non è un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perché i servizi sanitari siano accessibili a tutti». Papa Francesco «Il grado di civiltà di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bensì nella capacità di assistere, accogliere, curare i più deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civiltà di una nazione e di un popolo». Alberto degli Entusiasti "Ogni mattina il mondo è un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminosità, vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna)
Trekking

Roma

Riscoprire la città

Un trekking urbano

di Alessandro Gentili

Eravamo a Roma, sabato scorso, pioveva, era ed era pieno di turisti impazziti.
Solito gruppo, solito abbigliamento ma anche, solite racchette, quelle del Nordic Walking.

Riscoprire la cittàRiscoprire la città

Ve lo immaginate? I passanti si voltavano a guardare, sornioni, come solo i romani riescono a fare.
In quello sguardo ci sono due millenni di storia: accettazione, complicità, indifferenza, simpatia, menefreghismo.
Passavamo nel Centro storico, dal Pantheon, Campo Marzio, Via di Ripetta, Piazza del popolo, salita verso il Pincio, Villa Borghese, Valle Giulio, bio-Parco e ritorno.

Riscoprire la cittàRiscoprire la città

Un anello di 11 chilometri a passo di marcia con queste benedette racchette che producevano un rumore sull’asfalto che, appunto, faceva voltare tutti.
Il trekking è così: è bello, utile e lo puoi fare dovunque ti trovi, bastano un paio di telefonate e ci si vede ad un meeting-point per una passeggiata.
Anche nel centro di una città come Roma.
Devi tenere lo sguardo fisso davanti a te, ignorando la curiosità che ti circonda e pensando a gestire le racchette come si deve.
Il resto lo fa il luogo e le tue capacità di tollerare la fatica.

Riscoprire la cittàRiscoprire la città

Roma è un trekking, questo volevo dire, non so quante città possano permettersi di dire altrettanto.
Torino, forse, con tutti quei portici….? Tuttavia la fatica è poca, inutile parlare dei sette colli, ma le strade romane antiche e moderne sono forse la fatica maggiore: tra sanpietrini e buche devi stare con gli occhi aperti. Ma non è neanche quello. Forse i mastodontici bus turistici che, come le navi da crociera a Venezia, annullano la bellezza dell’architettura….? Forse l’invasione dei negozietti cinesi e africani?....forse il traffico che affossa i vicoletti….?

Riscoprire la cittàRiscoprire la città

Certo il Ghetto resta un passaggio obbligato e il Lungotevere con la barca dell’Isola Tiberina che indica con la prua il Vaticano poco lontano.
I romani amano fermarsi nei bar a consumare il tradizionale cappuccino, ma l’idea di affiancare il gruppo trekking nessuno proprio se lo aspettava.

Riscoprire la cittàRiscoprire la città

E’ accaduto proprio a Largo Argentina dove un paio di pensionati in tuta, a passeggio senza mèta, si sono uniti a noi. Parevano Gianni e Pinotto, ma l’incontro è stato proprio salutare perché ha riconfermato tutta la bellezza di questo sport e di questa città, dove non riesci neppure a capire dove il cambio delle epoche si sovrappongono insieme a questa romanità che si va estinguendo.
Il Tempo Ritrovato di Proust a Roma è una legge storica e non una fandonia letteraria.

Riscoprire la cittàRiscoprire la città

AFORISMI - Non possiamo pretendere che le cose cambino se continuiamo a fare sempre le stesse cose (A.Einstein) - Chi brucia libri, prima o poi, arriverà a bruciare anche esseri umani (H.Heine) - Chi ha cari i valori della cultura non può essere che pacifista (A. Einstein) - Se un uomo non ha ancora scoperto qualcosa per cui morire non ha ancora iniziato a vivere (M.L.King) - Spesso commette ingiustizia non solo colui che fa qualcosa ma anche colui che non la fa (Marco Aurelio) -