#218 - 12 maggio 2018
AAAAA ATTENZIONE - Amici lettori, questo numero resterà  in rete fino alla mezzanotte di venerdi1 luglio, quando lascerà  il posto al numero 310. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, può durare all'infinito" (Jacques Attali) "I due giorni più¹ importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perchè" (Mark Twain) "L'istruzione è l'arma più potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) «La salute non è un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perchè i servizi sanitari siano accessibili a tutti». Papa Francesco «Il grado di civiltà  di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bensì nella capacità  di assistere, accogliere, curare i più deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civiltà  di una nazione e di un popolo». Alberto degli Entusiasti "Ogni mattina il mondo è un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminosità , vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna)
Humour (non sempre) per riflettere

Tempi...Moderni?

Chiacchiere

di Giuseppe Sanchioni

No, dato il periodo post-pasquale e pre-estivo insomma lontano da carnevale, non sono quelle che da noi vanno sotto il nome di frappe ed in altre parti subiscono varie denominazioni locali.
Sono invece quelle tipiche degli italiani, che amano trascorrere il loro tempo chiacchierando di tutti i problemi senza risolverne naturalmente nessuno. Perché se chiacchieri non ti impegni più di tanto e vivi leggero ma se invece ti impegni a risolvere qualcosa con una decisione qualche nemico sicuramente te lo fai.
Ma poi, se uno risolve un problema, i giorni seguenti che fa? Va a finire che ti chiedono di risolverne un altro. E poi magari un altro ancora. E così finisce che si risolvono tutti i problemi ed il malcapitato si ritrova disoccupato, annoiato e soprattutto senza nulla di cui chiacchierare.
Basta guardare i politici, che sono olimpionici di chiacchiere. Trascorsi due mesi dalle elezioni, ancora si sentono racconti su tutte le possibili combinazioni di maggioranze di partiti al governo con improbabili somme di voti e conteggi di seggi. Però il governo non c’è.
Però ci sono le chiacchiere sulle eventuali votazioni. C’è chi le vorrebbe di mattina, chi solo di pomeriggio, chi il sabato e la domenica, chi anche il lunedì, chi d’inverno perché non fa la settimana bianca, chi d’estate così risparmia la fila per andare un giorno allo stabilimento a Ostia. Fatto sta che, a forza di chiacchiere, forse si deciderà quando ormai non ci sarà più tempo utile.
Sono anni che si parla dei debiti dell’ATAC, degli scioperi a cadenza fissa, delle varie alternative possibili prima del fallimento. Che forse però non farà in tempo ad arrivare perché prima bruceranno tutti i bus, fino ad esaurimento.
Ormai è quasi estate, il campionato sta finendo con le solite chiacchiere sulla Juventus che vince sempre per cause più o meno arbitrali. Ci aspettano dei mesi terribili, senza governo, senza mondiale e forse, come diceva Celentano in Azzurro, neanche un prete per chiacchierar…

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.