#106 - 6 ottobre 2014
AAAA. ATTENZIONE - Cari Lettori, questo numero resterà in rete fino a venerdi 23 agosto, quando cederà il posto al n° 245. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora per voi ecco qualche massima: Meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio (O. Wilde) - Riesco a resistere a tutto tranne che alle tentazioni (O. Wilde) - Un banchiere è uno che vi presta l'ombrello quando c'è il sole e lo rivuole indietro appena comincia a piovere (M. Twain) - Il vantaggio di essere intelligente è che si può fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile (W. Allen) - Sembra che io abbia una costituzione che non regge l'alcol e ancor meno l'idiozia e l'ignoranza (J.Kerouac) - Non discutere mai con un idiota, la gente potrebbe non notare la differenza (A. Block) -
Editoria

Persone Comuni - Roma

Raccontare la società che cambia

L’informazione si fa in movimento
un seminario alla scuola del sociale

di Giada Gentili

Raccontare la società che cambia

Comune-Info è nato con un’ambizione: essere utile a chi vuole cambiare il mondo e a chi ha già cominciato a farlo. Ma riconoscere e raccontare la società che cambia è un esercizio complesso e in grande cambiamento, che coinvolge tante esperienze importanti (L’informazione si fa in movimento) e che merita molte attenzioni. Di certo, abbiamo bisogno di uno sguardo diverso sul mondo, abbiamo bisogno non solo di raccontare ma soprattutto di ascoltare diversamente. Scrive Gustavo Esteva:Ci sono migliaia di lotte che coinvolgono nella resistenza molti milioni di persone… Cominciano a creare il mondo nuovo. Bisogna certo articolare tutti questi punti di resistenza… Ma questa articolazione non verrà fuori dal nulla, da un dirigente illuminato o da una piattaforma geniale. Verrà fuori dalla lotta stessa… Mettiamoci in ascolto”.

Un seminario sulla comunicazione sociale, ovvero su cosa (e come) raccontare, promosso dall’associazione culturale Persone Comuni, “editore” del quotidiano web Comune-info, nell’ambito delle iniziative della Scuola del Sociale (Provincia di Roma) cerca di approfondire questi temi. Il titolo? “Raccontare la società che cambia”.

Raccontare la società che cambiaRaccontare la società che cambia

La partecipazione alle attività formative proposte dalla Scuola del Sociale è gratuita ed è rivolta a studenti, volontari e persone a vario titolo interessate all’argomento (requisiti d’accesso: diploma di scuola media superiore, laurea triennale o specialistica). Il seminario si propone di fornire informazioni e competenze di base sulla comunicazione sociale (giornalismo web, comunicati stampa, newsletter, campagne, uso dei social network…) e prevede quattro appuntamenti: venerdì 3, 10, 17 e 24 ottobre 2014, dalle 14,30 alle 17,30, presso le aule della Scuola del Sociale a Roma (in via Cassia 472).

Raccontare la società che cambiaRaccontare la società che cambia

Primo seminario
Presentazione del seminario, dei relatori e del lavoro di redazione di Comune-info; Il giornalismo che cambia (fonti, notizie, interviste, editoriali, inchieste, reportage) Raccontare la società che cambia.
Secondo seminario
Il giornalismo online - Citizen journalism (i lettori comunicatori attivi);
Correggere, completare e pubblicare un ipertesto;
Terzo seminario
Come si scrive un comunicato stampa; - Come si organizza una conferenza stampa;
Esercitazione (gruppi di lavoro) e verifica: scrittura di un comunicato stampa;
Come si scrive una newsletter; - Come si organizza un database dei giornalisti.
Quarto seminario
Come promuovere una campagna sui temi sociali;
Come scrivere e promuovere notizie attraverso i social network;
Esercitazione (gruppi di lavoro) e verifica: ideare, comunicare e promuovere una campagna.

     scuoladelsociale@provincia.roma.it      info@comune-info.net.

Raccontare la società che cambiaRaccontare la società che cambia

SULL'AMORE - L'amore ha le sue ragioni che la ragione non conosce (B. Pascal) - L'amore nasce di nulla e muore di tutto (A. Karr) - L'amore rende valoroso anche il codardo (Plutarco) - L'amore non va pronunciato, va dimostrato (Aphoriistikon) - Coloro che vivono d'amore vivono d'eterno (E. Verhaeren) - Amore non è amore se muta quando trova un mutamento (W. Shakespeare) - L'amore è la saggezza dello sciocco e la follia del saggio (S. Johnson9