#217 - 28 aprile 2018
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 22 giugno, quando lascerà il posto al numero 221. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi SATIRIKON: Se sei felice non urlarlo, il dolore ha il sonno leggero - Trovo che la televisione sia molto educativa, ogni volta che qualcuno l'accende vado in un'altra stanza a leggere un libro (G.Marx) - Non c'è nulla di più facile che smettere di fumare, io stesso ho smesso già 137 volte! (M. Twain) - Quando voglio prendere una decisione di gruppo, mi ricordo di specchi (W. Buffet) - L'alcol uccide lentamente. Non c'è problema, non ho fretta! (G. Courteline) - Quando dicono che lo fanno per il tuo bene, generalmente è per il loro - L'uomo ha inventato la bomba atomica ma nesun topo costruirebbe una trappola per topi (E. Eistein) - E' un peccato che peccare sia peccato (F. Collettini) - E' ridicolo come ti sei bardato per questo mondo! (F. Kafka) -
Fotografia

Uno sguardo attento alla vita della città

Roma - Storica Galleria La Pigna

Vinicio Mazzè

Personale di fotografie d'arte

di Carlo Marraffa

Vinicio Mazzè

E’ visitabile fino al 4 maggio presso la Galleria la Pigna , la mostra fotografica di Vinicio Mazzè, ispirata alla città, e in particola modo alla sua città: Roma.

Vinicio MazzèVinicio Mazzè

Vinicio MazzèVinicio Mazzè

La sua espressione artistica “naif” scaturisce da un senso estetico profondo e innato che prescinde da ogni tipo di impostazione accademica.
Bene ce lo ricorda Clara Valsecchi in un suo breve saggio: Con il suo sguardo attento e curioso del dettaglio, Vinicio Mazzè realizza immagini inconsuete e particolari di luoghi in cui noi tutti siamo semplicemente passati distratti.

Vinicio MazzèVinicio Mazzè

Vinicio MazzèVinicio Mazzè

La sua innata curiosità e soprattutto il suo profondo amore per la vita, gli consentono di spaziare in tutte le forme in cui essa si manifesta: la perfezione che si esprime in natura (simboleggiata da un fiore, dal mare, da un tramonto…), l’armonia che l’uomo realizza attraverso le sue opere come andare a spasso per il mondo presi per mano da un bambino che ci fa cogliere ogni cosa filtrata dalla sua curiosità e dal suo stupore, lasciando poi a ciascuno di noi la possibilità di aggiungervi il proprio vissuto da adulto.

Vinicio MazzèVinicio Mazzè

Vinicio MazzèVinicio Mazzè

Si, tutto si ritrova nelle foto di Mazzè, colore o preziosi bianco/nero capaci di esaltare immagini fuggevoli e imprecisate che stimolano la visione e permettono anche una riflessione oltre il visibile: il pensiero che ha prodotto una forma, uno stato d’animo che supera lo spazio rappresentato, una sensazione che scava nel non luogo del cuore.

Vinicio MazzèVinicio Mazzè

Vinicio MazzèVinicio Mazzè

Immagini potenti nella loro semplicità, ricercati o improvvisi, apparsi prepotenti e misteriosi dinanzi all’obiettivo…la magia della strada e della città, si appalesa nella sua vitalità…si fa immagini fotografica e testimonianza d’amore per l’arte.

APHORISTIKON - L'uomo che non ha sogni, non ha le ali per volare (C. Clay) - Da sempre in politica patrocinare la causa del povero è stato il mezzo più sicuro per arricchirsi (N. G. Davila) - Ciò che non giova all'alveare non giova neanche all'ape (Marco Aurelio) - Molti dei nostri uomini politici sono degli incapaci. I restanti sono capaci di tutto (B. Makeresko) - Qualunque imbecille può inventare e imporre tasse. ( M. Pantaleoni) - Il saggio, sdegna non di ridere, ma di deridere (A. Graf) - Il mondo è cominciato senza l'uomo, e finirà senza di lui (C. Levi Strauss) - L'impoverimento linguistico è, per un popolo, sintomo di decadenza (F. Collettini) - La natura non fa nulla di inutile (Aristotele) - L'oppresso che accetta l'oppressione, finisce per farsene complice (V. Hugo) - Serve un nuovo modo di pensare per superare i problemi creati da vecchi modi di pensare (E. Einstain) - Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi (W. Shakespeare) -