#200 - 9 settembre 2017
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 22 giugno, quando lascerà il posto al numero 221. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi SATIRIKON: Se sei felice non urlarlo, il dolore ha il sonno leggero - Trovo che la televisione sia molto educativa, ogni volta che qualcuno l'accende vado in un'altra stanza a leggere un libro (G.Marx) - Non c'è nulla di più facile che smettere di fumare, io stesso ho smesso già 137 volte! (M. Twain) - Quando voglio prendere una decisione di gruppo, mi ricordo di specchi (W. Buffet) - L'alcol uccide lentamente. Non c'è problema, non ho fretta! (G. Courteline) - Quando dicono che lo fanno per il tuo bene, generalmente è per il loro - L'uomo ha inventato la bomba atomica ma nesun topo costruirebbe una trappola per topi (E. Eistein) - E' un peccato che peccare sia peccato (F. Collettini) - E' ridicolo come ti sei bardato per questo mondo! (F. Kafka) -
Arte

Galleria storica La Pigna - Roma

Estetica paradisiaca

di Carlo Marraffa

La mostra collettiva che si terrà fino al 15 settembre a presso la galleria La Pigna-UCAI Roma all’interno del Palazzo Maffei Marescotti, è un omaggio al nuovo movimento artistico Estetica Paradisiaca e cona ospiti di chiara fama della critica d’arte, dello spettacolo, del giornalismo e dell' aristocrazia. Presenti all'inaugurazione, oltre al fondatore del movimento Daniele Radini Tedeschi, Maria Grazia Cucinotta, Marisa Laurito, la famiglia Ruspoli nella persona della stilista- designer Giacinta Ruspoli, Laura De Luca per Radio Vaticana, Giuliano Ottaviani presidente della Biennale d’arte di Spoleto.

Estetica paradisiacaEstetica paradisiaca

Tra i partecipanti del movimento prresenti ospiti in mostra: Adrea Prandi, Giuliana Maddalena Fusari, Mario Testa, Giancarlo Flati, Teresa Condito, Salvatore Ruggeri, Maria Adelaide Stortiglione, Flora Torrisi, Carlo Guidetti, Pier Domenico Magri, Laura Longhitano Ruffilli, Carlo Marraffa, Aldo Basili, Carmelo Leone, Maurizio Gabbana, Lidia Bobbone, Osvalda Pucci, Mimma Alessandra, Stefani Di Loreto.

Estetica paradisiacaEstetica paradisiaca

In rassegna (autori in gara) sono esposte inoltre anche le opere di valenti artisti che hanno dato una loro peculiare lettura del movimento, si segnalano quindi: Silvia Galgani, Silvia Polizzi, Antonella Giapponesi Tarenghi, Roberta Papponetti, Antonella Scaglione, Simonetta Sabatini, Maria Caterina Mariano, Giovanni Scagnoli, Isabella Starnoni, Beatrice Moggi, Rita Lombardi, Elena Guerrisi, Anna Pellegrino, Marku Ndue, Omar Olano, Stepan Telychko, Irene Mueller, Marcello Massini, Alessandro Fagiolo, Candida Paolucci, Anthea Notarangelo, Elisabetta Bertulli, Liliana Scocco Cilla, Anna Maria Borsatti, Noemi Aversa, Mauro Bellagamba, Giacomo Fierro, Valentina Misirocchi, Rita Belpasso, Isolina Mariotti.

Durante l'evento sono state consegnate targhe di riconoscimento agli artisti in gara e medaglie ad alcuni artisti maestri e iscritti al movimento Estetica Paradisiaca ma non in gara (medaglia data dal fondatore Daniele Radini Tedeschi).

Estetica paradisiacaEstetica paradisiaca

L’Estetica Paradisiaca è il movimento artistico internazionale incentrato sul nuovo approccio dell’artista nei confronti del sacro.
Pittori, scultori e fotografi, in maniera simile ai Nabis francesi, si sono infatti uniti in una sorta di unione fondata su ideali e valori comuni quali la purezza cromatica, il culto della natura, il messaggio spirituale e mistico, il naturismo ovvero la nudità del corpo.
Questa avanguardia, teorizzata dal critico d’arte Daniele Radini Tedeschi, è stata protagonista di numerose mostre quali la Triennale di Roma al Complesso del Vittoriano e la 57.Biennale di Venezia; inoltre ha trovato pubblicazione in diversi volumi editi dalla Mondadori.

Estetica paradisiacaEstetica paradisiaca

La tavolozza diviene sempre più rarefatta, neutra e asettica per sottolineare la sterile condizione esistenziale in cui vive l’artista contemporaneo, pur mantenendo una tensione spirituale simboleggiata dal bianco, colore liturgico per eccellenza e deputato al culto. Tutta la rassegna sarà incentrata sulla ricerca di un “sacro” (modello) in cui la Bellezza ma soprattutto la Purezza avrà una lettura comune.
L’Estetica Paradisiaca pur connotata da artisti quali Pier Domenico Magri, Teresa Condito, Carlo Marraffa, Carmelo Leone, Emanuela Fera, Osvalda Pucci, solo per citarne alcuni, non è una corrente solo italiana, poiché i membri che hanno aderito al manifesto sono originari di diverse parti del mondo, quali Olanda (Lucas Van Eeghen, Cor Fafiani) e Guatemala (Lourdes de la Riva).

Estetica paradisiacaEstetica paradisiaca

APHORISTIKON - L'uomo che non ha sogni, non ha le ali per volare (C. Clay) - Da sempre in politica patrocinare la causa del povero è stato il mezzo più sicuro per arricchirsi (N. G. Davila) - Ciò che non giova all'alveare non giova neanche all'ape (Marco Aurelio) - Molti dei nostri uomini politici sono degli incapaci. I restanti sono capaci di tutto (B. Makeresko) - Qualunque imbecille può inventare e imporre tasse. ( M. Pantaleoni) - Il saggio, sdegna non di ridere, ma di deridere (A. Graf) - Il mondo è cominciato senza l'uomo, e finirà senza di lui (C. Levi Strauss) - L'impoverimento linguistico è, per un popolo, sintomo di decadenza (F. Collettini) - La natura non fa nulla di inutile (Aristotele) - L'oppresso che accetta l'oppressione, finisce per farsene complice (V. Hugo) - Serve un nuovo modo di pensare per superare i problemi creati da vecchi modi di pensare (E. Einstain) - Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi (W. Shakespeare) -