#352 - 1 giugno 2024
AAAATTENZIONE - CARA AMICI LETTORI, DA QUESTO NUMERO IL GIORNALE DIVENTA MENSILE. LE NUOVE USCITE SARAN- NO AL PRIMO GIORNO DI OGNI MESE. iL NUOVO NUMERO 353 SARA' IN RETE IL GIORNO 1° lUGLIO. BUONA LETTURA A TUTTI. Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà  a massacrare gli animali non conoscerà  ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Racconto

Shaliran

Il Piccolo fiore sorridente - 36

di Ruggero Scarponi

  • Colloquio tra la Bella Manshay e suo padre il nobile Shamor

Ora avvenne che la Bella Manshay desiderasse aprire il proprio cuore dinanzi a suo padre. Volle fare questo gesto restando prostrata ai suoi piedi in segno di sottomissione. Il genitore, insistette lungamente perché si rialzasse che per lui l’unica cosa che importava era che fosse finalmente ritornata nel seno della casa. Ma la Bella Manshay volle raccontare quanto era avvenuto dopo che ebbe lasciato lo stagno di Kelor. E così raccontò di come la dea Belt l’avesse ripudiata e dei banditi e malfattori che avevano tentato più volte di farle del male o di abusarne e del mercante bandito Tratush, di come l’avesse salvata e di come lei lo avesse amato anche dopo esserne stata allontanata e di come fosse stata catturata dai soldati di Jalabar e di come insieme a Nazira ne fosse uscita indenne e di come avesse assistito alla morte di Tratush e di come, infine, insieme ad Amin e Kalina fosse riuscita a entrare in Shawrandall. Il nobile Shamor l’ascoltò commosso. Aveva voluto tenere il colloquio con la figlia da solo e aveva licenziato sia i figli che i servitori. Sua moglie purtroppo era fuori di senno e giaceva completamente assorta nella sua camera senza più comprendere neanche il correre del tempo e l’alternarsi del giorno e della notte.
Quando la Bella Manshay ebbe completato il racconto notò che non aveva versato lacrime e che lo guardava con sguardo di donna e non di fanciulla. Ne fu compiaciuto e così le rispose. - Figlia mia, quanti avvenimenti straordinari hai vissuto per dare ascolto a favole e fantasie di fanciulle. Infatti, quanto mi dici di ciò che è avvenuto allo stagno di Kelor è del tutto normale. Nessuna vergine ha ricevuto il nuovo nome o ha ascoltato il tenue sospiro profumato della dea e nessuna fanciulla fu mai punita per questo e per quanto io ne sappia, neanche Kalina, di cui tu parli, fece mai menzione di come la dea la chiamasse e la volesse a sé. Queste sono favole che si raccontano alle fanciulle per insegnare loro ad essere modeste, a non far conto eccessivo sulla propria bellezza, a contenere la vanità. Ma tutte le fanciulle quando possono si rimirano nell’acqua ferma di uno stagno, nel profondo di un pozzo, sullo scintillio della lama di una spada, e come fare altrimenti! è nell’umana natura tutto questo. Purtroppo, tu, Manshay, hai preso troppo seriamente i comandamenti e le raccomandazioni infantili e stavi, per questo, per pagare un prezzo molto alto. Rallegrati, invece, che la dea Belt che certamente ti ama, ti ha fatto ritrovare, tra tanti pericoli, la strada di casa, dove per tutti noi, della tua famiglia, tu sei il bene più prezioso. - Allora la Bella Manshay gli parlò di Kalina e di come la dea le avesse parlato e di come…Il nobile Shamor la interruppe dicendo. - Figlia, figlia mia, Kalina è una cara fanciulla dal cuore innocente e delicato e sono certo che la suggestione di quei momenti allo stagno di Kelor le ha fatto sentire quanto desiderava e…- Ma padre, - lo interruppe la ragazza - ho assistito personalmente a quando la dea Belt, invisibile ai mortali, ha raccolto Kalina in fin di vita, per il colpo ricevuto da Tratush, e l’ha guarita, facendo scomparire anche il segno del colpo inferto.- Rispose allora il nobile Shamor, - Figlia, certo, agli dei tutto è possibile e non dico che Kalina non possa essere sotto la protezione della dea. Ma rifletti su come tante cose che oggi ci appaiono inspiegabili, appena domani, troveranno una risposta del tutto ragionevole. Ora, però, che con fiducia mi hai aperto il tuo cuore e mi hai parlato cristallina come l’acqua della sorgente, lascia che la tua famiglia ti accolga festosa. Lascia questi tristi pensieri e prendi giusto piacere alle gioie della tua casa. Io, Manshay ti accolgo paternamente e paternamente ti benedico e prego che gli dei ti riservino un lungo e luminoso destino. - Così disse il nobile Shamor alla Bella Manshay mentre accogliendola tra le braccia, la baciava, paternamente sulle guance.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertà di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.