#350 - 20 aprile 2024
AAAATTENZIONE - CARA AMICI LETTORI, DA QUESTO NUMERO IL GIORNALE DIVENTA MENSILE. LE NUOVE USCITE SARAN- NO AL PRIMO GIORNO DI OGNI MESE. iL NUOVO NUMERO 353 SARA' IN RETE IL GIORNO 1° lUGLIO. BUONA LETTURA A TUTTI. Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà  a massacrare gli animali non conoscerà  ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Arte

San Sperate (Sardegna) il Giardino Sonoro

Pinuccio Sciola

di Amanzio Possenti

Pinuccio Sciola

Pietra come suono, pietra che ’parla’ il linguaggio della musica, dolce e invitante: ecco la scoperta dell’artista Pinuccio Sciola e della sua opera in un angolo della Sardegna, laddove il turista, che non si ferma a prendere il sole sulle spiagge assolate di un mare azzurrissimo, incontra una straordinaria storia culturale.

Pinuccio SciolaPinuccio Sciola

Basta raggiungere San Sperate, nella zona cagliaritana, per scoprire e visitare ’il giardino sonoro’ del grande artista scomparso qualche anno fa ma presente nell’animo e nella memoria di chi ama l’arte, in particolare la grande scultura, linguaggio della materia.
Sciola si è appellato alla natura non per farne una ripetitività di strumenti e di luoghi bensì per coglierne l’impeto creativo, guardando ’dentro’ la composita realtà per trarne motivo di incanto per sé e per i fruitori, gli innamorati della Natura e delle meraviglie che essa presenta o nasconde.

Pinuccio SciolaPinuccio Sciola

Nato a San Sperate nel 1947 e deceduto a Cagliari nel 2016, figlio di contadini, ammirato per il percorso artistico (dal Liceo all’Università, con onorificenze in tutto il mondo dove è stato chiamato ad esporre centinaia di volte), è stato un uomo semplice intensamente inventivo umile osservatore della Natura: che resta sempre se stessa, mai artefatta o vincolata.

Pinuccio Sciola

Dopo una iniziale e giovanile esperienza sui murales - tanto che San Sperate è un luogo-paese eccezionale, dove il murale di Sciola è di casa ovunque (tra muri e pareti) - ha scelto la pietra quale incontro con un mondo naturale da penetrare, da amare e da trasformare in arte scultorea musicale.

Pinuccio Sciola

Come sottolinea la Fondazione che porta il suo nome, la pietra da Lui elaborata in mille forme – bianca, di pietra calcarea, nera, di basalto, rosata, di trachite - è elastica, sonora’ con la capacità data dallo scultore di trarne un ‘timbro’ speciale di sonorità; è una scoperta non solo artistica, anche naturalmente strutturale, un’onda di emozioni e di armonie che si percepiscono e si ascoltano nelle centinaia di pietre lavorate che si ammirano nel giardino sonoro di San Sperate, meta ininterrotta di visitatori in arrivo da tutte le parti del mondo.

Pinuccio Sciola

Esperienza di indimenticabile singolarità, nasce e si avverte facendo scorrere le mani sull’opera, usando un pezzo di roccia o un plettro roccioso: nella fase di ascolto sonoro, si sente vibrare un’qualcosa’ di misteriosamente unico, coinvolgente, armonioso, che separa la materia dallo spirito.
Una sensazione indescrivibile, di un’arte maiuscola.

Pinuccio Sciola

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertà di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.