#349 - 6 aprile 2024
AAAATTENZIONE - CARA AMICI LETTORI, DA QUESTO NUMERO IL GIORNALE DIVENTA MENSILE. LE NUOVE USCITE SARAN- NO AL PRIMO GIORNO DI OGNI MESE. iL NUOVO NUMERO 353 SARA' IN RETE IL GIORNO 1° lUGLIO. BUONA LETTURA A TUTTI. Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà  a massacrare gli animali non conoscerà  ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Luoghi Emozione

In precedente articolo è ricordato il 15° anniversario
del terremoto nella città dell'Aquila: 6 aprile 2009 - E' qui ricordato anche il tragico evento che distrusse la città di Amatrice il 24 agosto 2016.

Terremoto a Amatrice

di Dante Fasciolo

Terremoto a Amatrice

Nella notte, improvviso un boato, uno squarcio,
e le grida riempiono il silenzio di un cielo stellato.
La terra trema, le case crollano e intrappolano gli uomini;
soffocati dalla polvere, si barcolla in cerca di un respiro.
Nello smarrimento, vana è la ricerca
dei cari sepolti tra le macerie e l’irriconoscibile
nega fisionomie e luoghi di sempre.

Terremoto a Amatrice

Ora, fantasmi senza meta
riannodano il gomitolo della memoria
mentre il dolore e la disperazione crescono
e attanagliano il cuore come una morsa senza pietà.
E’ buio d’intorno ma non sfugge l’immane tragedia
di vite spezzate che non vedranno il sorgere,
lento, troppo lento, di questo nuovo giorno.

Terremoto a Amatrice

L’impotenza gioca la sua ultima carta,
tormenta lo spirito di quanti solo ora ravvisano
la loro condizione di vivi, e preme
sui confini dell’egoismo: Gioisci, sei vivo!
Solo la rassegnazione è la tua medicina…!
Non vince però; dal profondo della coscienza
sale un moto vorticoso di speranza.

Terremoto a Amatrice

Nei secoli, questa terra ha nutrito gli uomini
di pane e di amore;
ha segnato dolori e gioie;
ha aperto orizzonti e mantenuto promesse;
ha forgiato nel rispetto e nella dignità
gli animi e le coscienze delle genti,
testimoni sereni del senso della vita.

Terremoto a Amatrice

L'orologio della torre, inorridito, non batte più,
ha fermato le sue lancette nel buio della notte
e non può accompagnare ora, con il battito dei suoi minuti
il battito del cuore di molti giovani, uomini e donne,
colonna sonora interiore che rifiuta l’angoscia
e guida con determinazione il ritmo della speranza
che si staglia all’orizzonte di una Risurrezione.

Terremoto a Amatrice

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertà di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.