#3456 - 3 febbraio 2024
AAA ATTENZIONE - Questo numero rimarrà in rete fino alla mezzanotte del 1° marzo, quando lascerà il posto al numero 347. Ora MOTTI per TUTTI : - Finchè ti morde un lupo, pazienza; quel che secca è quando ti morde una pecora ( J.Joyce) - Lo sport è l'unica cosa intelligente che possano fare gli imbecilli (M.Maccari) - L'amore ti fa fare cose pazze, io per esempio mi sono sposato (B.Sorrel) - Anche i giorni peggiori hanno il loro lato positivo: finiscono! (J.Mc Henry) - Un uomo intelligente a volte è costretto a ubriacarsi per passare il tempo tra gli idioti (E.Hemingway) - Il giornalista è colui che sa distinguere il vero dal falso e pubblica il falso (M. Twain) -
Personaggi

Fa onore alla cultura italiana

Silvia Filippini Fantoni

di Amanzio Possenti

Silvia Filippini Fantoni

Nipote di un grande giornalista bergamasco - Nino Filippini Fantoni, già L’Eco di Bergamo, Corriere della sera e Sportinform, ben noto sia per i suoi articoli di sport nazionale sia per i suoi impegni in campo letterario e musicale, deceduto parecchi anni fa - e figlia di Roberto, altrettanto noto personaggio bergamasco nel campo del basket ed anche chimico di alto livello internazionale, Silvia Filippini Fantoni è venuta ora alla ribalta della notorietà perché è diventata Ceo-manager e direttrice di un importante museo d’arte negli Stati Uniti. Un fatto straordinario e raro per una cittadina italiana.

Silvia Filippini Fantoni

Dirigere un Museo d’arte negli Usa rappresenta tra l’altro una doppia singolarità rispetto all’Italia: non basta sapere (e bene) d’ arte e sapervisi districare con abilità e conoscenza ma occorre anche competenza manageriale visto che in America i Musei d’Arte sono sostenuti dallo Stato, quindi enti assolutamente pubblici e che si impegnano intensamente sul piano educativo e formativo.
Silvia ci è arrivata - in Pennsylvania, a Greennaburg, al Westmoreland Museum of America, uno dei maggiori negli Usa - dopo aver fatto forte esperienza in Francia, in Olanda e in Inghilterra, sempre nei Musei d’arte. Poi è approdata negli Stati Uniti una quindicina di anni fa con una potenzialità creativa ed operativa d’alto profilo, lo stesso che l’ha fatta preferire nella scelta - lei italiana con curriculum speciale - in Pennsylvania.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato.