#328 - 15 aprile 2023
AAAATTENZIONE - CARA AMICI LETTORI, DA QUESTO NUMERO IL GIORNALE DIVENTA MENSILE. LE NUOVE USCITE SARAN- NO AL PRIMO GIORNO DI OGNI MESE. iL NUOVO NUMERO 353 SARA' IN RETE IL GIORNO 1° lUGLIO. BUONA LETTURA A TUTTI. Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà  a massacrare gli animali non conoscerà  ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Arte

Roma - Galleria La Pigna

Russo - Reali

E' di scena la bellezza

di Luigi Capano

Russo - RealiRusso - Reali

Alla centralissima La Pigna, placidamente annidata nel secentesco Palazzo Maffei Marescotti, un tempo sede del Vicariato di Roma e tuttora proprietà del Vaticano, la sensualità e l’eros sono scena in questi giorni.

Russo - RealiRusso - Reali

Si è appena inaugurata, infatti, una doppia personale – a cura di Alfio Borghese - che mette con temerità a confronto due artisti la cui incolmabile distanza generazionale è appena mitigata da una percepibile affinità di ispirazione.
Parliamo di Mario Russo (Napoli, 1925 – Roma, 2000) raffinato e fecondo ritrattista, soprattutto attento alla bellezza ed al fascino muliebre, a cui ha dedicato una parte cospicua della sua produzione pittorica; e della giovanissima Patricia Reali, il cui stile, con un pizzico di azzardo, viene accostato al desueto genere iperrealista, dal quale lo distanzia, però, l’assenza di quell’algidità oggettuale peculiare dell’illusionistico movimento statunitense.

Russo - RealiRusso - Reali

Lungo le nivee pareti della galleria sfilano, come in una fantasmatica, eccentrica passerella, le donne di Mario Russo: alcune sensualmente ammiccanti, altre pensose e assorte, altre ancora distratte e indifferenti. Di esse, qualcuna è decisamente riconoscibile, come la figlia Adriana o l’etoile della danza classica Carla Fracci o l’esuberante Marina Ripa di Meana; ma la maggior parte rimangono, al riguardante, incognite, confinate nel proprio creaturale mistero, come impenetrabili e attrattivi simulacri di nostalgia.

Russo - Reali

Oscillando tra il postmoderno e il pop, l’altra pittrice in mostra, Patricia Reali, decisamente sintonizzata sul registro erotico, accarezza con prodigalità il nervo ottico dello spettatore indugiando con insistenza sui volumi e sulle cromìe delle figure tutte ben delineate, giocando di buon grado con la collaudata Gestalt figura-sfondo e tentando, di tanto in tanto, di sollecitare la sempre coinvolgente risonanza sinestesica.

Russo - Reali

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertà di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.