#319 - 3 dicembre 2022
AAA ATTENZIONE - Questo numero rimarrà in rete fino alla mezzanotte del 19 aprile, quando lascerà il posto al numero 350. Ora MOTTI per TUTTI : - Finchè ti morde un lupo, pazienza; quel che secca è quando ti morde una pecora ( J.Joyce) - Lo sport è l'unica cosa intelligente che possano fare gli imbecilli (M.Maccari) - L'amore ti fa fare cose pazze, io per esempio mi sono sposato (B.Sorrel) - Anche i giorni peggiori hanno il loro lato positivo: finiscono! (J.Mc Henry) - Un uomo intelligente a volte è costretto a ubriacarsi per passare il tempo tra gli idioti (E.Hemingway) - Il giornalista è colui che sa distinguere il vero dal falso e pubblica il falso (M. Twain) -
Televisione

Inutili e insopportabili

Show in Tv

Tra bombe distruttive - Il martirio di un popolo

di Amanzio Possenti

Show  in Tv

Ascoltando alcuni show Tv, si scoprono situazioni discutibili.
La prima sta nella tipologia delle risposte che raramente, soprattutto quando è in ballo la contrastante posizione politica, appaiono adeguate alla domanda: la risposta arriva generica o parziale, favorendo l’idea che la politica disponga di scappatoie verbali e di scarse positività.
Aumenta in tal modo la disaffezione verso i partiti e le attività legislative; il culmine negativo si manifesta nell’ astensionismo elettorale.

La seconda osservazione scaturisce dalla qualità di talune (poche, per fortuna) espressioni non idonee, né felici nè coerenti con la qualità della nostra lingua, facilmente maltrattata; cresce il disagio nell’ascoltatore e il rifiuto del cosiddetto politichese (rovinalingua).
E si insinua l’idea che la modestia linguistica nasconda povertà di idee.

Terza situazione. E’ forte la difficoltà a mantenere franche ma dialoganti le posizioni che talvolta tracimano nel litigio verbale, causando problematiche: la impossibilità di capire nel trambusto delle parole vaganti e la convinzione secondo la quale chi ’grida’ di più... pensa di avere ragione.
Se i dibattiti si propongono di aiutare l’ascoltatore, le verbosità non lo favoriscono: nessun guadagno per l’ascoltatore-elettore.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertà di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.