#318 - 19 novembre 2022
AAA ATTENZIONE - Questo numero rimarrà in rete fino alla mezzanotte del 19 aprile, quando lascerà il posto al numero 350. Ora MOTTI per TUTTI : - Finchè ti morde un lupo, pazienza; quel che secca è quando ti morde una pecora ( J.Joyce) - Lo sport è l'unica cosa intelligente che possano fare gli imbecilli (M.Maccari) - L'amore ti fa fare cose pazze, io per esempio mi sono sposato (B.Sorrel) - Anche i giorni peggiori hanno il loro lato positivo: finiscono! (J.Mc Henry) - Un uomo intelligente a volte è costretto a ubriacarsi per passare il tempo tra gli idioti (E.Hemingway) - Il giornalista è colui che sa distinguere il vero dal falso e pubblica il falso (M. Twain) -
Personaggi

Letter@perta

Boemia 1350 – 1393

Giovanni Nepomuceno

Santo protettore dei ponti e dalla maldicenza

di Dante Fasciolo

La tua città è Nepomuk
e tuo padre, un giudice del luogo, subito intuisce
la tua intelligenza e la tua volontà
e ti fa studiare in convento dai cistercensi.

Ma la cittadina ti sta stretta,
prima Praga e poi Padova ti attendono
per completare gli studi teologici
e presto sei dottore in diritto canonico.

Cultura e capacità oratorie di danno fama,
sei ammirato quando predichi saggezza.
Re Venceslao ti vuole accanto a sé
e la regina ti sceglie come confessore e guida spirituale.

A corte la vita non sprigiona serenità:
il Re si mostra cattivo, burbero e vizioso;
consuma il suo tempo da fannullone,
ma c’è da aver paura a chiamarlo cosi.

Sono numerose le volte che intervieni
per calmare la sua ira e per sollecitarlo al bene,
ma sempre ricade nell’abisso del sospetto
che tutti – come lui – si comportino scorrettamente.

Perfino la regina, Giovanna di Baviera, è tra i sospetti del Re;
dietro la sua bontà d’animo potrebbe nascondere
comportamenti disonesti…altrimenti,
perché così spesso si confessa a Giovanni?

Certamente mi tradisce, poi confessa,
e racconta tutto al prete…dunque lui sa,
e questo pensiero lo tormenta, vuole sapere anche lui…
e deciso ti affronta, incredulo padre Giovanni.

Il segreto del sacramento ti impedisce di parlare,
spieghi a Venceslao che c’è un Re più importante
a cui devi obbedienza ed onore…e la tortura inflitta
non piega il tuo cuore e la tua volontà.

Vieni gettato infine nel gelido fiume Moldava
ma il tuo corpo senza vita brilla di luce sulla riva
dove moltitudini di persone accorrono
e ti invocano già santo protettore.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertà di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.