#281 - 6 marzo 2021
AAA ATTENZIONE - Questo numero rimarrà in rete fino alla mezzanotte del 19 aprile, quando lascerà il posto al numero 350. Ora MOTTI per TUTTI : - Finchè ti morde un lupo, pazienza; quel che secca è quando ti morde una pecora ( J.Joyce) - Lo sport è l'unica cosa intelligente che possano fare gli imbecilli (M.Maccari) - L'amore ti fa fare cose pazze, io per esempio mi sono sposato (B.Sorrel) - Anche i giorni peggiori hanno il loro lato positivo: finiscono! (J.Mc Henry) - Un uomo intelligente a volte è costretto a ubriacarsi per passare il tempo tra gli idioti (E.Hemingway) - Il giornalista è colui che sa distinguere il vero dal falso e pubblica il falso (M. Twain) -
Editoriale

Dolore

di Dante Fasciolo

Questo nostro tempo è tempo di dolore,
la nostra vita emotiva ha un carattere negativo.
C’è disarmonia nel nostro quotidiano:
una paura psicologica e spirituale
in lotta con lo scopo pratico della vita
che tende all’affermarsi della felicità.
Una lotta che affonda radici
nel pensiero antico dei filosofi
e che emerge con evidenza oggi
trascinando nell’area dei pensieri
visioni e costruzioni
che riflettono volontà e coraggio.
Liberarsi del dolore che produce paura:
assumerlo come ricerca ed elevazione,
è il pensiero di Agostino e Tommaso,
e Francesco ne fa testimonianza concreta
con il primo viaggio di un Papa di Roma
nel dolore profondo nella terra di Abramo.
Laggiù c’è la paura di un’infinita guerra,
uomini contro uomini
misurano la loro forza con le armi…
ovunque odore di violenza e di morte
e dolore infinito per i diritti umani,
per la libertà civile e religiosa;
lotta infinita per la vita piena
di solidarietà e di fratellanza.
Un Papa contro il dolore, contro la paura,
che affliggono il cuore e feriscono la coscienza.
un esempio da seguire sul sentiero
di nuove visioni e nuove costruzioni.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertà di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.