#281 - 6 marzo 2021
AAA ATTENZIONE - Questo numero rimarrà in rete fino alla mezzanotte del 19 aprile, quando lascerà il posto al numero 350. Ora MOTTI per TUTTI : - Finchè ti morde un lupo, pazienza; quel che secca è quando ti morde una pecora ( J.Joyce) - Lo sport è l'unica cosa intelligente che possano fare gli imbecilli (M.Maccari) - L'amore ti fa fare cose pazze, io per esempio mi sono sposato (B.Sorrel) - Anche i giorni peggiori hanno il loro lato positivo: finiscono! (J.Mc Henry) - Un uomo intelligente a volte è costretto a ubriacarsi per passare il tempo tra gli idioti (E.Hemingway) - Il giornalista è colui che sa distinguere il vero dal falso e pubblica il falso (M. Twain) -
animali

Pubblichiamo mensilmente notizie sull'animale che nello stesso mese
viene messo in evidenza dal Calendario Cites, ritenendo importante rendere informati i nostri lettori
delle crisi di sopravvivenza che specie animali debbono affrontare e le cause che le determinano

Comando Unità Forestali Ambientali e Agroalimentari Carabinieri

3 - Cacatua delle palme

(Probosciger aterrimus)

Minacce principali: traffico illegale, collezionismo, degrado habitat forestali

Il cacatua (dal malese kaka “pappagallo” e twah “sorella”), tipico delle foreste pluviali dell’Australia e della Nuova Guinea, è un uccello della famiglia Cacatuidae. È caratterizzato da una spettacolare cresta erettile, che si dispiega in base al suo stato d’animo e ricopre un ruolo fondamentale durante il corteggiamento. Il maschio è in grado di fabbricarsi con il becco delle bacchette a partire da rami freschi e cingendole con la zampa percuote il ramo in maniera ritmica, producendo suoni armoniosi con l’intento di attirare le femmine.

3 - Cacatua delle palme

Nell’ambito dei traffici internazionali di pappagalli esotici, l’Italia ha rappresentato in passato uno dei principali Paesi di transito tra quelli di origine - Africa, Asia e Sud America - e quelli di destinazione, principalmente i Paesi dell’Europa orientale. Persistono tuttora situazioni di illegalità costituite da attestazioni, certificazioni CITES e sistemi di marcaggio falsificati. Nel corso del 2019 i Carabinieri dei Reparti CITES, nell’ambito dell’operazione denominata “Giacinto”, hanno eseguito numerosi sequestri di esemplari detenuti illegalmente in alcune regioni del Nord Italia. I carabinieri forestali svolgono, inoltre, costanti e approfonditi controlli presso allevatori e privati per verificare la regolare origine e detenzione degli animali protetti dalla CITES.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertà di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.