#114 - 15 dicembre 2014
AAAAA ATTENZIONE questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte del 3 maggio quando lascerà il posto al numero 351. - BUONA LETTURA - ORA ANTICA SAGGEZZA - Gli angeli lo chiamano piacere divino, i demoni sofferenza infernale, gli uomini amore. (H.Heine) - Pazzia d'amore? Pleonasmo! L'amore è già  in se una pazzia (H.Haine) - Nel bacio d'amore risiede il paradiso terrestre (Lord Byron) - Quando si comincia ad amare si inizia a vivere (M. de Scudery) - L'amore è la poesia dei sensi ( H. De Balzac) - Quando il potere dell'amore supererà  l'amore per il potere, sia avrà  la pace (J. Hendrix)
Cinema

"Big Hero 6"

La Disney ci regala i supereroi più nerd per natale

di Giada Gentili

Anche per quest’anno sono stati sfornati cinepattoni, anti-cinepattoni (vedi “Ogni maledetto natale”) e il classicone firmato Disney per le famiglie. Lasciate da parte, per il momento almeno, le principesse di ghiaccio o quelle che detestano i parrucchieri, la squadra formata dal geniale John Lasseter, direttamente da casa Pixar, e il colosso Marvel ha creato un vero gioiello digitale. Nulla di particolarmente nuovo sul grande schermo: un gruppo di supereroi deve sconfiggere il cattivo di turno, il lato oscuro però non veste sempre i panni di un solo personaggio e questa è tra le scelte più interessanti; senza spoilerare troppo le pieghe che prende la storia possiamo dire che non vi troverete davanti alla classica battaglia tra protagonista bella e splendente, aiutata dall'affascinante macho in calzamaglia e l'antagonista racchia e inquietante col corvo sulla spalle.

La storia si ambienta a San Fransokyo, un interessante mix visivo tra San Francisco e l’Oriente e segue le vicende di Hiro, l’enfant prodige protagonista del film d'animazione, e il tutto prende il via con un tragico lutto, che il giovane riuscirà ad affrontare grazie ai suoi amici e alla presenza dell'operatore sanitario personale Baymax. Dopo la morte di Mufasa, quella della mamma di Bambi e il piccolo Nemo atrofico pensavo di poter affrontare qualsiasi spietata realtà il mondo Disney-Pixar mi avrebbe messo davanti e invece loro sono i maestri del cuore infranto per eccellenza, altro che Nicholas Sparks, e appena lo dimentichi ti assestano il colpo di grazia e per di più durante il periodo natalizio.

“I magnifici 4” possono davvero in pensione, gli splendidi sei di “Big Hero 6” dai nomi originali quanto la loro personalità, Go-Go Tamago,Wasabi,Honey Lemon, Fred (più i due protagonisti) arrivano dal mondo nerd, diventato praticamente mainstream grazie anche alla serie The Big Bang Theory, e sono un concertato di assurdità, intelligenza e pura comicità. Il robot protagonista, Baymax, ricorda il dolce e impacciato Wall-e, ma assume tutte le caratteristiche di un transformer non appena da operatore sanitario viene aggiornato in supereroe. “Big Hero 6” è il film di natale per eccellenza per gli adolescenti in crisi esistenziale, i nerd depressi, i genitori che devono accompagnare i figli al cinema e non vogliono addormentarsi sulla poltrona e ovviamente per gli appassionati di film d'animazione.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertà di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.