#231 - 1 dicembre 2018
AAA ATTENZIONE - Questo numero rimarr in rete fino alla mezzanotte del 19 aprile, quando lascer il posto al numero 350. Ora MOTTI per TUTTI : - Finch ti morde un lupo, pazienza; quel che secca quando ti morde una pecora ( J.Joyce) - Lo sport l'unica cosa intelligente che possano fare gli imbecilli (M.Maccari) - L'amore ti fa fare cose pazze, io per esempio mi sono sposato (B.Sorrel) - Anche i giorni peggiori hanno il loro lato positivo: finiscono! (J.Mc Henry) - Un uomo intelligente a volte costretto a ubriacarsi per passare il tempo tra gli idioti (E.Hemingway) - Il giornalista colui che sa distinguere il vero dal falso e pubblica il falso (M. Twain) -
beni culturali e paesaggistici

Santa Severa - (Roma)

Al castello laboratorio restauro

Nell’ambito del XXII SOMA Symposium on Mediterranean Archaeology, il convegno internazionale, svoltosi al Castello di Santa Severa, sabato 24 novembre Albino Ruberti, Capo di Gabinetto della Regione Lazio, e Pietro Tidei, Sindaco del Comune di Santa Marinella, inaugureranno il nuovo Laboratorio di primo intervento conservativo e restauro, una realtà unica nell’area del litorale che è stato allestito al secondo piano del Museo del Castello, la nuova struttura museale che espone una ricchissima raccolta di reperti archeologici provenienti dagli scavi effettuati nell’ultimo decennio nel borgo castellano del quale racconta la storia.

Al castello laboratorio restauro

Con questa ulteriore apertura la Regione Lazio amplia l’offerta culturale del Castello di Santa Severa, dopo la realtà virtuale e la realtà aumentata, con un’area dedicata al recupero e all’esposizione dei reperti provenienti dagli scavi di Castrum Novum, dai fondali dell’antico porto di Pyrgi, dagli scavi della chiesa paleocristiana e da quelli della Casa del Nostromo.

Al castello laboratorio restauro

L’attività del laboratorio è organizzata dal Museo del Mare e della Navigazione Antica per il Comune di Santa Marinella, in collaborazione con il Gruppo Archeologico del Territorio Cerite, con la supervisione del personale specializzato della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la Provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale, in collaborazione con Regione Lazio, LAZIOcrea, Mibac, e Coopculture.

Al castello laboratorio restauro

E’ solo un primo passo per creare un polo di restauro specialistico nel Castello, capace di lavorare per Enti ed istituzioni pubbliche ma anche destinato ad operare nella formazione e nella divulgazione scientifica sul territorio, per avvicinare i cittadini alla conoscenza delle tematiche della conservazione dei beni culturali, cosicché i visitatori del Polo Museale del Castello potranno avere compresa nel prezzo del biglietto di ingresso, anche la possibilità di accedere a questa nuova ala della Rocca dove poter osservare i restauratori all’opera su reperti archeologici, mentre saranno programmate, a breve, anche attività didattiche per le scuole e corsi divulgativi di introduzione al restauro. Sono a disposizione per ulteriori informazioni.

Al castello laboratorio restauro

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessit di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidariet tra singoli e le comunit, a tutte le attualit... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicit e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libert di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.