#220 - 9 giugno 2018
AAAATTENZIONE - CARA AMICI LETTORI, DA QUESTO NUMERO IL GIORNALE DIVENTA MENSILE. LE NUOVE USCITE SARAN- NO AL PRIMO GIORNO DI OGNI MESE. iL NUOVO NUMERO 353 SARA' IN RETE IL GIORNO 1 lUGLIO. BUONA LETTURA A TUTTI. Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo cos alto da giustificare metodi cos indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il pi piccolo degli animali una delle pi nobili virt che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuer a massacrare gli animali non conoscer ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo il pi crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Fumetto

Colle San Mauro - Rieti

Cappuccino al cioccolato

Tra preghiera e umorismo

Cappuccino al cioccolatoCappuccino al cioccolato

E' così che, sulla scorta del ricordo di una magnifica sfilza di alberi secolari, mi sono portato dopo tanti anni al Colle San Mauro, 1000 metri circa dal Centro di Rieti città. Sono ancora là, vetusti, austeri, quasi riverenti verso chi li osserva con occhi di meraviglia...fanno un'arcata dolce e discreta e accompagnano fino alla scalinata che porta alla piccola chiesa e al convento; e quest'insieme risveglia sentimenti e considerazioni che superano la bellezza fisica del luogo...ma come non pensare al creato e l'amore che il creatore vi ha riversato?!

Cappuccino al cioccolatoCappuccino al cioccolato

Proprio così, creato e tutta dentro la bellezza fisica e spirituale che il luogo emana, ove si percepisce ancora l'eco del pensiero di santi che qui hanno trovato il martirio, e di poeti che quì hanno affinato i loro versi. e proprio ora, qui, nel silenzioso chiostro del convento dei Cappuccini, quell'eco si fa di nuovo viva e si materializza in delicati segni di penna guidati da un macchiettista scanzonato che ha sbeffeggiato con humor ed ironia i compagni frati incontrati nel suo pellegrinare di convento in convento in lunghissimi anni.

Cappuccino al cioccolatoCappuccino al cioccolato

Cappuccino al cioccolatoCappuccino al cioccolato

Sto coi frati e zappo l'orto, usa dire spesso per testimoniare una vita tranquilla senza grilli per la testa...ma nel nostro caso Padre Franco Nicolai, raccolto nel suo saio color cioccolato al latte, ha cambiato verso e lascia trapelare il suo nuovo motto: "sto coi frati, prego e disegno... perchè è questo il senso che voglio dare all'affetto che porto ai miei confratelli e a quanti ho conosciuto".

Cappuccino al cioccolatoCappuccino al cioccolato

E dunque, lentamente, ecco che non disdice affatto nei miei pensieri l'accostamento della bellezza degli alberi del parco, costruzione del creato, e la interiore serenità e lo spirito di questa costruzione artistica di un frate "umile" per vocazione e disciplina del cuore. Questo sentiero, questa via, segnano l'itinerario che conduce alla verità ultima, per quanti sentono l'irrefrenabile bellezza della vita, e si fanno carico di responsabilità civili, etiche e morali in un mondo che sembra aver perduto il sentiero della vita.

Cappuccino al cioccolatoCappuccino al cioccolato

Cappuccino al cioccolatoCappuccino al cioccolato

Si può contare sull'umorismo per accettare le negatività della vita? Certo che si può! e il Grande architetto ne ha distribuito ad alcuni più di altri chiamandoli con ciò a sdrammatizzare ed alleggerire le angustie - a volte supponenti e recriminanti - che molti di noi affastellano nella già pesante ed impegnativa "bisaccia" che piega la vita stessa. Grazie, frate Franco.

Cappuccino al cioccolatoCappuccino al cioccolato

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessit di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidariet tra singoli e le comunit, a tutte le attualit... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicit e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libert di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.