#196 - 24 giugno 2017
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero rimarr in rete fino alla mezzanotte del giorno di venerdi 31 maggio quando lascer il posto al numero 352 - BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, pu durare all'infinito" (Jacques Attali) "I due giorni pi importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perch" (Mark Twain) "L'istruzione l'arma pi potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) La salute non un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perch i servizi sanitari siano accessibili a tutti. Papa Francesco Il grado di civilt di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bens nella capacit di assistere, accogliere, curare i pi deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civilt di una nazione e di un popolo. Alberto degli Entusiasti "Ogni mattina il mondo un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminosit, vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna)
Musica

La Spezia - Lerici - Porto Venere

The jazz vision

di Elena Marchini

La 49esima edizione del Festival Internazionale del Jazz della Spezia si svolgerà dal 5 al 15 luglio in varie location tra La Spezia, Lerici e Porto Venere, alternando eventi a carattere cinematografico con appuntamenti concertistici di musica dal vivo dedicati al jazz.

The jazz visionThe jazz vision

Il Festival è promosso dalla Fondazione e dal Comune della Spezia insieme ai Comuni di Lerici e Porto Venere, con il coordinamento della Società dei Concerti, la direzione artistica dell’Associazione Bluesin e la collaborazione del Film Club Pietro Germi, dell’Associazione OAC Bacchus e del Conservatorio di Musica “G. Puccini” La Spezia.
L’edizione 2017 è frutto della “call for proposals” gestita dalla Fondazione che ha visto come progetto selezionato quello proposto dalla Società dei Concerti in partnership con altre realtà attive sul territorio.

The jazz visionThe jazz vision

Il trombettista e compositore Enrico Rava aprirà la manifestazione con il lungometraggio a lui dedicato “Note Necessarie” la sera del 5 luglio, il giorno dopo seguirà, in piazza del Bastione alla Spezia, il concerto di Enrico Rava insieme al Tomasz Stanko Quintet.
I concerti proseguiranno il 9 luglio a Lerici, in piazza San Giorgio, con Battista Lena, Ares Tavolazzi e Walter Paoli.
Martedì 11 luglio Rosario Giuliani e Luciano Biondini omaggeranno la musica di Morricone e Rota nel magnifico Castello Doria a Porto Venere.

The jazz visionThe jazz vision

Il 14 luglio, il Festival torna alla Spezia con Roy Paci e Remo Anzovino con un spettacolo intitolato “Fight for Freedom – Tribute to Muhammad Ali”, e si chiuderà il 15 luglio con il concerto di Branford Marsalis Quartet con Kurt Elling (il quartetto del sassofonista Branford Marsalis, con Joey Calderazzo al pianoforte e la sezione ritmica composta da Eric Revis al contrabbasso e Justin Faulkner alla batteria).

The jazz visionThe jazz vision

Dal 13 al 15 luglio il festival sarà arricchito da diversi eventi collaterali tra cui spiccano le jam session in riva al mare dalle 23.00 di fronte al locale De-Terminal sulla banchina Revel animate dalla band Doc3.
Durante la manifestazione saranno, inoltre, proiettati alcuni lungometraggi a tema musicale in linea con lo spirito del festival.
Oltre ad “Enrico Rava. Note necessarie” previsto il 5 luglio presso la Pinetina – Cinema Il Nuovo alla Spezia, il 10 luglio al Cinema Astoria di Lerici sarà proiettato “La La Land” il film di Chazelle interpretato da Ryan Gosling ed Emma Stone, mentre il 12 luglio a Porto Venere toccherà a “Whiplash” altro capolavoro di Chazelle.
Chiuderà la rassegna il 13 luglio il film “Ascensore per il Patibolo” film noir del 1957 (Pinetina Cinema Nuovo- La Spezia).

The jazz visionThe jazz vision

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessit di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidariet tra singoli e le comunit, a tutte le attualit... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicit e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libert di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.