#108 - 20 ottobre 2014
AAA ATTENZIONE - Questo numero rimarrŕ in rete fino alla mezzanotte del 19 aprile, quando lascerŕ il posto al numero 350. Ora MOTTI per TUTTI : - Finchč ti morde un lupo, pazienza; quel che secca č quando ti morde una pecora ( J.Joyce) - Lo sport č l'unica cosa intelligente che possano fare gli imbecilli (M.Maccari) - L'amore ti fa fare cose pazze, io per esempio mi sono sposato (B.Sorrel) - Anche i giorni peggiori hanno il loro lato positivo: finiscono! (J.Mc Henry) - Un uomo intelligente a volte č costretto a ubriacarsi per passare il tempo tra gli idioti (E.Hemingway) - Il giornalista č colui che sa distinguere il vero dal falso e pubblica il falso (M. Twain) -
Cinema

Dal Festival Internazionale del Cinema di Roma

Scrivimi ancora

Quello che potrebbe succedere a qualunque adolescente,
fatta eccezione per Sam Claflin

di Giada Gentili

Lily Collins è una delle nuove promesse hollywoodiane, la prossima Jennifer Lawrence, un po’ Cara Delevingne con il sopracciglio marcato, i lineamenti interessanti e lo sguardo profondo. “Scrivimi ancora” è il suo nuovo film da protagonista, una commedia da non guardare quando ci si sente Bridget Jones: sfigata, innamorata-non-ricambiata e bruttina; da vedere almeno un paio di volte con le amiche, per parlare di quanto sia bello Sam Claflin (che interpreta Alex, protagonista), o con il fidanzato per stringergli la mano immerse in un fiume di lacrime. “Eppur si ride” in “Scrivimi ancora” per la goffaggine della Collins e il suo personaggio, Rosie, così looser, le gag, la battute all'inglese, nessuna volgarità e tanta dolcezza.

Scrivimi ancoraScrivimi ancora

Quella di Rosie è e potrebbe essere la storia di molte adolescenti (fatta eccezione per Sam Claflin): rimanere incinta al liceo e non avere la possibilità di inseguire i propri sogni di gloria nel lavoro. Niente università, niente serate alcoliche con gli amici, solo colichette notturne e il pensiero di crescere un altro essere umano. La storia è narrata con sufficiente realismo (sempre fatta eccezione per Sam Claflin) pur con l'esagerazione dei personaggi e delle situazioni. Una commedia piacevolmente fruibile e per la regia e per l’allegra colonna sonora, molto 90ies.

Scrivimi ancoraScrivimi ancora

Noi, donne vissute a pop-corn troppo salate e storie d’amore poco hollywoodiane, ne abbiamo visti di film sui migliori amici che si innamorano, ma di esserne stanche non c’è verso. “Scrivimi ancora” ha qualcosa di diverso da “Harry ti presento Sally” (il capostipite del genere), da “Il matrimonio del mio migliore amico” o “Amici, amanti e…” e voi potrete continuare l’elenco meglio di me. Vale la pena vedersene un altro al cinema, sognando che la stessa magia possa accadere a noi, sempre e comunque fatta eccezione per Sam Claflin, sognare va bene, illudersi no.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit č realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessitŕ di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietŕ tra singoli e le comunitŕ, a tutte le attualitŕ... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicitŕ e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertŕ di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.