#181 - 28 gennaio 2017
AAA ATTENZIONE - Questo numero rimarr in rete fino alla mezzanotte del 19 aprile, quando lascer il posto al numero 350. Ora MOTTI per TUTTI : - Finch ti morde un lupo, pazienza; quel che secca quando ti morde una pecora ( J.Joyce) - Lo sport l'unica cosa intelligente che possano fare gli imbecilli (M.Maccari) - L'amore ti fa fare cose pazze, io per esempio mi sono sposato (B.Sorrel) - Anche i giorni peggiori hanno il loro lato positivo: finiscono! (J.Mc Henry) - Un uomo intelligente a volte costretto a ubriacarsi per passare il tempo tra gli idioti (E.Hemingway) - Il giornalista colui che sa distinguere il vero dal falso e pubblica il falso (M. Twain) -
Cinema

Per i 70 anni della Fondazione Cineteca Nazionale - MIlano

Spazio Oberdan e Museo Interattivo del Cinema - Milano

Cinema 70

70 film della storia del cinema

di Federica Fasciolo

Continua la rassegna Cineteca 70, l’evento celebrativo per i primi 70 anni di Fondazione Cineteca Italiana (1947 – 2017), la prima Cineteca d’Italia, fondata da Luigi Comencini e Alberto Lattuada nel 1947.

Cinema 70Cinema 70

Presso Spazio Oberdan a Milano, continua per il mese di febbraio la programmazione di 70 film della storia del cinema, di epoche diverse, in più sezioni tematiche, tutti provenienti dall’archivio della Cineteca, tutti proiettati in copie in pellicola 35mm, secondo una consuetudine che è propria anche del prestigioso Department of Film del MoMA di New York: per ricordare, nell’era del digitale, che una library di film come quella della Cineteca di Milano si è formata grazie alla paziente e sistematica raccolta, nel corso degli anni, di ‘pizze’ 35 e 16mm.

Cinema 70Cinema 70

Quattordici i film previsti nel mese di febbraio: uno dei capolavori dell’espressionismo tedesco e di tutto il periodo muto come Il gabinetto del dottor Caligari (R. Wiene), con accompagnamento musicale dal vivo; i classici Il posto delle fragole (I. Bergman), Le notti bianche (L. Visconti), Un maledetto imbroglio (P. Germi), Velluto blu (D. Lynch), La commare secca (B. Bertolucci); e una serie di film meno celebri ma per diversi motivi molto interessanti e in qualche caso assai rari e firmati da grandi autori come Un re a New York (C. Chaplin), Le mani sulla città (F. Rosi), Il quartiere dei Lillà (R. Clair), Il cittadino si ribella (E. G. Castellari), Padri e figli (M. Monicelli), La morte cammina von i tacchi alti (L. Ercoli), L’amante dei cinque giorni (P. De Broca).

Per la settimana 28 gennaio / 3 febbraio, il nostro giornale segnala le seguenti proiezioni:

31 gennaio – MIC
Orizzonti di gloria di Stanley Kubrick, USA, 1957, 86’. Con Kirk Douglas, Ralph Meeker.

Cinema 70Cinema 70

1 febbraio – MIC
Arianna di Billy Wilder, USA, 1957, 130’. Con Audrey Hepburn, Gary Cooper.

1 febbraio - Spazio Oberdan Il posto delle fragole di I. Bergman. Int.: Victor Sjöström, Bibi Andersson, Ingrid Thulin, Gunnar Björstrand, Max von Sydow. Svezia, 1957, b/n, 95’.

Le mani sulla città di F. Rosi. Sc.: F. Rosi, Raffaele La Capria, Enzo Provenzale, Enzo forcella Int.: Rod Steiger, Salvo Randone, Marcello Cannavale, Angelo D’Alessandro. Italia, 1963, b/n, 105’.

Cinema 70Cinema 70

2 febbraio – MIC
La parola ai giurati di Sidney Lumet, USA, 1957, 95’. Con Henry Fonda, E. G. Marshall.

Addio alle armi di Charles Vidor, USA, 1957, 152’. Con Rock Hudson, Vittorio De Sica.

Cinema 70Cinema 70

3 febbraio – Spazio Oberdan
Il quartiere dei lillà di René Clair. Sc.: R. Clair, Jean Aurel. Int.: Pierre Brasseur, Georges Brassens, Henri Vidal, Dany Carrel, Gabrielle Fontan. Francia/Italia, 1957, 96’.

3 febbraio – MIC
Vacanze a Ischia di Mario Camerini, Italia/Francia/Spagna, 1957, 105’. Con Vittorio De Sica, Isabelle Corey.

Cinema 70Cinema 70

Testimone d’accusa di Billy Wilder, USA, 1957, 114’. Con Tyrone Power, Marlene Dietrich.

                        ufficiostampa@cinetecamilano.it
AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessit di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidariet tra singoli e le comunit, a tutte le attualit... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicit e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libert di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.