#175 - 3 dicembre 2016
AAA ATTENZIONE - Questo numero rimarr in rete fino alla mezzanotte del 19 aprile, quando lascer il posto al numero 350. Ora MOTTI per TUTTI : - Finch ti morde un lupo, pazienza; quel che secca quando ti morde una pecora ( J.Joyce) - Lo sport l'unica cosa intelligente che possano fare gli imbecilli (M.Maccari) - L'amore ti fa fare cose pazze, io per esempio mi sono sposato (B.Sorrel) - Anche i giorni peggiori hanno il loro lato positivo: finiscono! (J.Mc Henry) - Un uomo intelligente a volte costretto a ubriacarsi per passare il tempo tra gli idioti (E.Hemingway) - Il giornalista colui che sa distinguere il vero dal falso e pubblica il falso (M. Twain) -
Cultura e Società

Iniziativa dei Missionari Comboniani - Fondazione Nigrizia

Museo Africano - Verona

Presepi dal mondo

Presepi dal mondoPresepi dal mondo

L'Iniziativa dei Missionari Comboniani è stata avviata a Dicembre 2013 con un’ esposizione di presepi africani. Prosegue quest’anno con una mostra di presepi provenienti da Paesi di tutto il mondo.

Colori, arte, cultura e creatività per raccontare il mistero della Natività nel mondo. Sono infatti esposte elaborazioni di presepi da: Equador,India, Giappone, Indonesia, Perù, Colombia, Madagascar, Nuova Guinea, Brasile, Palestina, Togo, Congo, Kenya, Rwanda, Italia… e altri ancora.

Presepi dal mondoPresepi dal mondo

La mostra veronese è in Via del Pozzo e offre l'opportunità di visitare il Museo Africano di recente rinnovato per una maggiore fruizione e per un più puntuale impegno di informazione e conoscenza del variegato mondo africano.

Presepi dal mondoPresepi dal mondo

In occasione della mostra, i Missionari Comboniani non dimenticano certo la loro vocazione solidaristica con i popoli africani; per qusto motivo di ai visitatori della mostra “Presepi dal mondo” propongono di contribuire, nello spirito del Natale, di finanziare un piccolo, ma significativo progetto di sostegno educativo per i Pigmei del Congo.

Presepi dal mondoPresepi dal mondo

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessit di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidariet tra singoli e le comunit, a tutte le attualit... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicit e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libert di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.