#151 - 14 marzo 2016
AAAAA ATTENZIONE questo numero rester in rete fino alla mezzanotte del 3 maggio quando lascer il posto al numero 351. - BUONA LETTURA - ORA ANTICA SAGGEZZA - Gli angeli lo chiamano piacere divino, i demoni sofferenza infernale, gli uomini amore. (H.Heine) - Pazzia d'amore? Pleonasmo! L'amore gi in se una pazzia (H.Haine) - Nel bacio d'amore risiede il paradiso terrestre (Lord Byron) - Quando si comincia ad amare si inizia a vivere (M. de Scudery) - L'amore la poesia dei sensi ( H. De Balzac) - Quando il potere dell'amore superer l'amore per il potere, sia avr la pace (J. Hendrix)
Parchi e oasi dello spirito

In parallelo con il "Cammino del Perdono"

Rocca di Mezzo - L'Aquila

Santa Maria della Neve

di Dante Fasciolo

L’antica chiesa parrocchiale di Santa Maria della Neve (XV secolo) sorge sulla sommità della parte più antica del centro storico di Rocca di Mezzo, borgo medievale fortificato a 1.322 metri sul livello del mare, frequentatissima località turistica sia estiva che invernale.
La sua posizione strategica su di un altipiano alle pendici del Monte Rotondo (2.062 mt) lo pone all’interno del parco Sirente-Velino, uno dei grandi polmoni verdi della regione, e la torre campanaria vigila sulla operosa popolazione, assicurando altresì un’oasi di tranquillità e di pace.

Santa Maria della NeveSanta Maria della Neve

Il tesoro di questa chiesa è raccolto e custodito in una apposita ala attigua trasformata in *Museo d’Arte Sacra dedicata al Cardinal Agnifili vescovo dell’Aquila dal 1431 al 1472.
L’interessante museo espone, tra le tante opere, la croce processionale realizzata da Giovanni Di Meo da Sulmona nel 1386, un armadio ligneo intagliato del 1492 formato da 2 ante con 36 formelle una diversa dall'altra e la statua della Madonna del Pereto, di epoca tardo medievale.
Il museo conserva anche numerosi arredi liturgici, reliquari, statue lignee del XV sec. e paramenti del Cardinale Agnifili. Notevole una raccolta di antifonari in cartapecora.

Santa Maria della NeveSanta Maria della Neve

Il persorso de Il Cammino del Perdono si snoda sul territorio che va da Villa Sant’Angelo a Rocca di Mezzo con la sua seconda tappa, e qui trova occasioni ed opportunità per un impegno di contemplazione e di preghiera particolarmente concilianti con i desideri e le aspirazioni di quanti vogliono recuperare un senso autentico alla propria vita.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessit di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidariet tra singoli e le comunit, a tutte le attualit... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicit e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libert di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.