#146 - 31 gennaio 2016
AAA ATTENZIONE - Questo numero rimarrà in rete fino alla mezzanotte del 19 aprile, quando lascerà il posto al numero 350. Ora MOTTI per TUTTI : - Finchè ti morde un lupo, pazienza; quel che secca è quando ti morde una pecora ( J.Joyce) - Lo sport è l'unica cosa intelligente che possano fare gli imbecilli (M.Maccari) - L'amore ti fa fare cose pazze, io per esempio mi sono sposato (B.Sorrel) - Anche i giorni peggiori hanno il loro lato positivo: finiscono! (J.Mc Henry) - Un uomo intelligente a volte è costretto a ubriacarsi per passare il tempo tra gli idioti (E.Hemingway) - Il giornalista è colui che sa distinguere il vero dal falso e pubblica il falso (M. Twain) -
Piccoli Grandi Musei Italiani

"una cosa bella è una gioia per sempre" John Keats

San Giustino - (Perugia)

Museo del tabacco

di Alessandro Gentili

La Fondazione per il Museo Storico Scientifico del Tabacco si è costituita nel 1997, grazie all’iniziativa di soggetti rappresentativi di tutta la filiera del tabacco, che va dai coltivatori ai tabaccai, e al coinvolgimento dei Comuni dell’Alta Valle del Tevere, dove il tabacco è stato per la prima volta importato in Italia (ex Repubblica di Cospaia) e dove risiedono le popolazioni interessate a questa produzione, per le quali il tabacco ha sempre significato benessere, sviluppo economico, occupazione, emancipazione sociale e tradizione. Dunque un Museo come centro di esposizioni, di documentazione e di comunicazione, luogo di visita per conoscere la nostra storia, ma anche nuovo strumento per connettere le realtà produttive che ruotano intorno al complesso mondo del tabacco.

Questo “strumento” è stato oggi realizzato grazie all’azione sinergica di più Istituzioni, a partire dal Comune di San Giustino che ha acquistato i locali, e dal contributo fondamentale della Comunità Montana Alto Tevere Umbro messo a disposizione attraverso il “Patto territoriale dell’Appennino Centrale”, tutto ciò a dimostrazione della valenza comprensoriale che questa struttura museale intende assumere, anche in considerazione della sua posizione strategicamente centrale rispetto all’area di coltivazione delle più importanti varietà del prodotto.

Lo scopo principale, quello per cui la Fondazione è stata istituita, è stato la realizzazione di una struttura museale che preservi l’eredità culturale, sociale ed economica che deriva dalla coltura e dalla lavorazione di questo prodotto: un Museo unico nel suo genere, collocato nel suo luogo ideale per ripercorrere le tappe del nostro passato ma anche per incentivare studi e ricerche che riguardano il futuro.

Siamo consapevoli che oggi si discute molto dei pericoli del fumo e nessuno intende difendere il consumo di prodotti che possono essere dannosi alla salute; l’intento è invece quello di restituire dignità e valorizzare il lavoro di tutti coloro che hanno operato ed operano in questo importante settore, anche favorendo operazioni di qualità della produzione nazionale del tabacco e in special modo dei suo derivati più prestigiosi e significativi. Il Museo quindi potrà essere importante punto di riferimento per l’organizzazione di attività, iniziative, dibattiti, corsi di formazione, di marketing per la valorizzazione di alcuni prodotti o analisi dei risultati di laboratorio per individuare possibili usi alternativi del tabacco.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertà di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.