#144 - 11 gennaio 2016
AAA ATTENZIONE - Questo numero rimarrà in rete fino alla mezzanotte del 19 aprile, quando lascerà il posto al numero 350. Ora MOTTI per TUTTI : - Finchè ti morde un lupo, pazienza; quel che secca è quando ti morde una pecora ( J.Joyce) - Lo sport è l'unica cosa intelligente che possano fare gli imbecilli (M.Maccari) - L'amore ti fa fare cose pazze, io per esempio mi sono sposato (B.Sorrel) - Anche i giorni peggiori hanno il loro lato positivo: finiscono! (J.Mc Henry) - Un uomo intelligente a volte è costretto a ubriacarsi per passare il tempo tra gli idioti (E.Hemingway) - Il giornalista è colui che sa distinguere il vero dal falso e pubblica il falso (M. Twain) -
Poesia

Natale dei nostri giorni

Una bambina

di Antonio Bruni

Un muro nascosto ma bianco
in luogo che era una casa
è l’unico amico fedele
la bimba ha in esso rifugio
di notte in incerto silenzio
vi annota il diario ed i sogni
lo legge all’invito di luna
trattiene i pensieri graffiati
accanto al giaciglio di stracci
di giorno lei deve andar fuori
in cerca di cibo e di affetto
ma evita bande brutali
parecchi i ragazzi randagi
violenta la voglia di vita
sghignazzo al dolore dei vinti
il volto del padre la guida
è gracile e informe nel corpo
ha occhi che sfidano folla
miseria d’intorno la infiamma:
“vorrei colorare brutture
mutare le smorfie in sorriso”
innalza le braccia e improvvisa
un passo di danza nel fango
la forza sostiene illusione
la sera acuisce la fame
il muro le è accanto e riflette un
richiamo allungato di stella
che suona gioioso e invitante
ad una baracca isolata
accorrono in tanti con lei
neonato sorride su paglia
macerie assumono incanto
stupita lo ammira ed intona:
sei tu il fratello che attendo?
il volto tuo dona speranza
nel fiato c’è luce perenne”.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertà di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.